Mister Fabio Gallo

Akosua Puni Essien ha “benedetto” la prima uscita ufficiale del Como dopo l’acquisto da parte del club. Alla vigilia della gara di Olbia – pareggiata 1-1 dalla formazione lariana – la nuova proprietaria del club ha infatti chiamato l’allenatore Fabio Gallo.
«Prima di tutto complimenti per il lavoro fatto finora – sono state le sue parole al mister azzurro – Questo per noi è un punto di partenza». Poi l’immancabile augurio per una buona partita da estendere a tutta la squadra.
«Ovviamente una telefonata che mi ha fatto molto piacere» sottolinea l’allenatore dei lariani.
Il termine «auguri», si sa, nello sport per scaramanzia non è molto usato. Ma alla fine il risultato in terra sarda è stato positivo.
I lariani, come detto, hanno pareggiato 1-1 su un campo molto ostico e, soprattutto, hanno offerto una partita convincente dopo una settimana in cui, inutile negarlo, gli alti e bassi di notizie hanno messo la squadra in una specie di centrifuga. E infatti alla vigilia lo stesso Gallo non aveva nascosto la sua preoccupazione.
Il Como, peraltro, è andato in vantaggio, al I lariani sono andati in vantaggio al 30’′ del primo tempo con Pessina, ma si sono fatti raggiungere 4 minuti dopo dalla realizzazione di Dametto, con l’involontaria complicità di una deviazione dell’azzurro Fietta.
Una nuova conferma, quella di ieri, per Pessina, che non era neppure al meglio per problemi alla schiena. Non è un caso che numerosi club di serie B abbiano già chiesto informazioni sul suo conto.
«Abbiamo mosso la classifica e direi che siamo in linea con l’obiettivo che ci eravamo prefissi – spiega ancora mister Gallo – Alla vigilia non avevo nascosto la mia preoccupazione per un possibile rilassamento. Sono lieto di essere stato smentito».

Gli azzurri in campo a Olbia

«Un match disputato in condizioni difficili – afferma ancora il tecnico della squadra lariana – con un forte vento, in cui ho visto un Como maturo, e anche un po’ sfortunato, come in occasione della rete del pari, che di fatto è una nostra autorete».
E ora l’attesa è tutta sulla sfida interna degli azzurri contro il Piacenza, in programma domenica prossima allo stadio Sinigaglia. Un match che è già fin da ora molto atteso per la “prima” allo stadio della nuova proprietaria, Akosua Puni Essien, che ha annunciato la sua presenza.
«Ovviamente saremo lieti di incontrarla – conclude mister Fabio Gallo – anche se il mio compito non cambierà: io dovrò tenere la concentrazione di tutti sulla partita contro il Piacenza».
Un match che peraltro all’andata su all’insegna delle polemiche, con forti contestazioni da parte della dirigenza nei confronti del direttore di gara e con i tifosi azzurri che se la presero con il centravanti degli emiliani Andrea Razzitti. Un Piacenza che ieri ha battuto per 1-0 la Carrarese e ha quattro punti in più rispetto ai lariani.
La signora Essien arriverà in Italia trovando la sua squadra al settimo posto. Gli uomini di mister Fabio Gallo sono stati raggiunti dal Renate, che ha avuto la meglio (1-0) nel match con l’Arezzo.
Il Como, anzi, il Football Club Como è a +5 dall’undicesima, la Lucchese, che attualmente sarebbe la prima formazione a rimanere fuori dai playoff per la promozione.
Massimo Moscardi