Sport

Devis Mangia, c.t, dell'Under 21, elogia il progetto-Como: "Ha giovani di qualità"

Calcio – Applausi per il portiere del Como, che domenica ha salvato lo 0-0 a Bolzano. Tra i suoi estimatori, l’allenatore dell’Italia Under 21
Qualcuno lo aveva anche contestato, ma alla fine lui si è preso la sua rivincita: parando tutto quello che c’era da parare, Alessandro Micai è stato protagonista del pari del Como, domenica scorsa sul campo del Sud Tirol.
Un risultato di rilievo, anche se si parla di un semplice 0-0, perché non va dimenticato che gli azzurri erano comunque sul campo di una delle formazioni più in forma del campionato. Gli azzurri rimangono a due punti dalla zona playoff, chiusa proprio dagli altoatesini.
Come detto, il portiere azzurro
 è stato assoluto protagonista. E tra chi segue con interesse le sue prestazioni c’è un suo ex allenatore (prima nelle giovanili del Varese poi al Palermo) che adesso ha un incarico di grande rilievo, visto che è il tecnico della Nazionale Under 21, Devis Mangia che, al “Corriere di Como”, parla del suo allievo, e non solo. «Micai? Lo seguo, come faccio con tutti i ragazzi che ho avuto con me – spiega il tecnico dell’Under 21 – Ho letto della bella partita che ha fatto domenica e sono contento per lui».
Mangia fa poi una riflessione in prospettiva sul giovane estremo difensore: «Questo per lui è un anno importante perché deve dimostrare di aver trovato un equilibrio mentale e di saperlo mantenere per tutta la stagione. E Micai sa bene a che cosa mi riferisco».
Il riferimento è alla cosiddetta “pazzia” dei portieri? «Esattamente – aggiunge Mangia – una “pazzia” che è la sua forza, come quella di tanti portieri, ma che non deve diventare un limite. Ribadisco: per Alessandro questa stagione è importante perché deve trovare quella continuità che poi gli consentirà di poter gestirsi al meglio nel calcio che conta».
Tanto per essere chiari: Micai è arrivato quest’anno al Como con quattro giornate di squalifica per offese a un guardalinee. È su questi aspetti che il portiere azzurro deve trovare l’equilibrio? «Esattamente – dice ancora Mangia – perché sul fronte tecnico lo ritengo un elemento di ottime prospettive».
Infine il commissario tecnico dell’Under 21 tiene un discorso che riguarda tutto il Como: «Mi piace il progetto che è stato fatto – spiega il mister azzurro – con un direttore sportivo come Mauro Gibellini che conosco bene e che stimo».
«A parte che in azzurro ci sono quattro miei ex giocatori – conclude Mangia – Micai, Marchi, Scialpi e Benvenga, quello che apprezzo è che sono stati chiamati ragazzi interessanti in rampa di lancio, che vengono schierati per le loro qualità e non perché sono previsti finanziamenti per chi schiera i giovani. Non sono molte le società come il Como, credetemi, che hanno puntato molto sulla qualità ed è per questo che seguo da vicino e voglio elogiare il progetto che è stato impostato sul Lario».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Il numero 1 del Como Alessandro Micai, classe 1993 e mantovano di origine, è al Como in prestito dal Palermo
30 ottobre 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto