È morto sui monti francesi, in Provenza, l’architetto comasco Paolo Galli, 42 anni, grande appassionato di montagna, originario di Cremnago di Inverigo e da poco residente con la compagna a Bosisio Parini, nel Lecchese. L’uomo stava trascorrendo le vacanze di Pasqua in Francia e lunedì scorso, durante un’escursione, è precipitato per circa 50 metri ed è morto praticamente sul colpo. Vani purtroppo i soccorsi. I familiari dello sfortunato comasco hanno raggiunto la Francia non appena sono stati informati sull’incidente e non potranno fare altro che riportare a casa la salma di Paolo per l’estremo saluto. L’architetto 42enne lavorava a Meda in un’azienda del settore dell’arredamento. Le autorità francesi hanno aperto un’inchiesta per fare luce sul tragico incidente del giorno di Pasquetta.