Barni “invasa” dai fotografi il 29 aprile
Cultura e spettacoli, Territorio

Barni “invasa” dai fotografi il 29 aprile

Giulia Caminada a Barni nel 2014 durante il suo reportage etnografico Giulia Caminada a Barni nel 2014 durante il suo reportage etnografico

Sarà una  invasione, quella che Barni si appresta a vivere il prossimo 29 aprile. Il piccolo paese di poche centinaia di abitanti in Alta Vallassina, a una manciata di minuti dal Passo del Ghisallo, ospiterà  il debutto del territorio intorno al Lago di Como sul palcoscenico di “Invasioni digitali”, manifestazione arrivata alla sua sesta edizione, con centinaia di eventi in tutta Italia ogni anno (nel 2017 la località lariana coinvolta è stata Cernobbio).

Nell’occasione, Barni si offre all’ospite e al visitatore con una giornata densa di appuntamenti culturali e di divertimento, per adulti e piccini. A partire dalla possibilità di visitare la mostra Un paese in posa – una nutrita serie di gigantografie di Giulia Caminada esposte per il paese che hanno trasformato Barni in un museo all’aria aperta. Sono immagini che presentano momenti e strumenti della vita quotidiana di un tempo, visti e interpretati con gli occhi di oggi, in un ponte ideale tra passato e presente, e futuro – e la piccola chiesa dei Ss. Pietro e Paolo, gioiello del romanico lombardo.

A completare il programma, giochi per bambini, laboratori di antichi mestieri in cui i bambini potranno toccare con mano e sperimentare loro stessi come si lavorava una volta, e per i grandi una caccia al tesoro fotografica.  Clou della giornata saranno i due appuntamenti di “Invasioni digitali”: la mattina alle 11, ed il pomeriggio alle 15. Le truppe di ‘invasori’ occuperanno le vie, le piazze, i vicoli e le corti di Barni, seguendo la scia delle gigantografie che rappresentano la storia illustrata del paese e della sua gente.

Durante il percorso, la guida racconterà le storie, le leggende, i miti, della vita di una volta della piccola comunità di Barni, le origini dei nomi degli attrezzi, degli strumenti di lavoro e di vita quotidiana ripresi nelle fotografie.

Un momento di cultura e di conoscenza, e di ricordo, adatto a tutti, grandi e piccini. Gli “invasori” saranno armati di macchine fotografie, smartphone, tablet, e riempiranno di immagini di Barni la rete dei social media, facendo leva sugli hashtag (i codici di riconoscimento) della manifestazione: #seedsforculture e #invasionidigitali, a livello nazionale, e #unpaeseinposa per l’evento di Barni. Per ogni informazione  scrivere a culturabarni@libero.it.

13 aprile 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto