Bcc Brianza e Laghi, il 2018 parte bene. La dotazione patrimoniale raggiunge i 91,1 milioni di euro
Economia, Territorio

Bcc Brianza e Laghi, il 2018 parte bene. La dotazione patrimoniale raggiunge i 91,1 milioni di euro

Bcc Brianza e Laghi. Da sinistra Ernesto Mauri Giovanni Pontiggia e Carlo Beretta. Bcc Brianza e Laghi. Da sinistra Ernesto Mauri Giovanni Pontiggia e Carlo Beretta.

«Siamo un gruppo a totale capitale italiano e senza un’azionista di maggioranza. La nostra forza è la presenza sul territorio e il legame con il tessuto sociale e produttivo locale». Le parole sono dell’ingegner Giovanni Pontiggia, presidente della Bcc Brianza e Laghi che ieri ha illustrato i dati salienti del bilancio 2017. Documento che i soci saranno chiamati ad approvare il prossimo 20 maggio. Si è trattato di un anno di svolta per la Bcc dell’Alta Brianza – Alzate Brianza e per la Bcc di Lesmo che si sono fuse lo scorso dicembre nella nuova Bcc Brianza e laghi. «Il progetto di aggregazione, ancorchè complesso e impegnativo, ha avuto valenza strategica per consentire un salto di qualità a beneficio della continuità di lungo periodo delle due banche che insieme raggiungono un patrimonio netto di 91,1 milioni di euro», spiega il direttore Ernesto Mauri. La Bcc Brianza e Laghi chiude l’esercizio con una perdita di 9,4 milioni di euro, superiore a quella prevista nel piano industriale di fusione approvato (4,3 milioni di euro) «assorbendo però 11,3 milioni di euro di rettifiche di valore sui crediti (anzichè i 9 milioni di euro previsti), imputabili ad un preciso e puntuale atteggiamento prudenziale del consiglio di amministrazione, alla luce delle direttive sempre più stringenti della autorità di vigilanza in materia», sottolinea Mauri. Essendo l’anno di partenza della Bcc Brianza e Laghi non esistono dati di bilancio del 2016 che permettano un confronto omogeneo perchè il bilancio 2017 rappresenta 12 mesi della Bcc Alta Brianza e 1 mese delle due Bcc unite. «L’alleanza è molto salda e ha permesso al territorio di diventare ancor più strategico e importante», ha aggiunto il vicepresidente Carlo Maria Beretta. A livello dimensionale il nuovo soggetto ha 2,14 miliardi di euro di supermontante (ovvero impieghi per 674,8 milioni di euro, raccolta diretta per 988,3 milioni e indiretta per 479,6 milioni di euro), 24 sportelli in tre province (Lecco, Como, Monza e Brianza), 29.443 clienti e 5.997 soci. I crediti lordi verso clientela sono 758,6 milioni di euro, di cui i deteriorati sono 174,4 milioni di euro con accantonamenti per 86,7 milioni di euro. Il 27,11 % dei crediti a clientela è concesso a privati, il 23,14% alle attività manifatturiero, il 12,24% al commercio all’ingrosso e al dettaglio, l’11,22% alle costruzioni e il 10,43% alle attività immobiliari. «Aspetto interessante è vedere come le Bcc aderenti al Gruppo Iccrea hanno erogato oltre il 17% dei finanziamenti alle imprese turistiche – spiega Pontiggia – Sicuramente è questo un settore da curare sempre di più, specialmente nei nostri territori. Importante sarebbe per noi e per gli operatori turistici sedersi intorno a un tavolo per capire esigenze e possibilità degli operatori». In conclusione uno sguardo al futuro. «Archiviamo dunque il 2017 che è stato l’anno zero e salutiamo il 2018 con la speranza, peraltro suffragata dai buoni risultati del primo trimestre, che sia il primo di numerosi anni favorevoli», spiega Pontiggia.

18 maggio 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto