Un’agente della polizia penitenziaria è stata aggredita da una detenuta nel carcere del Bassone. La poliziotta è stata strattonata e colpita al volto e ha avuto bisogno delle cure dei medici del pronto soccorso. «Devono essere presi provvedimenti immediati – dice il segretario generale Fns dei Laghi Domenico Tramaglino – Gli agenti della polizia penitenziaria troppo spesso vengono dimenticati e lasciati a loro stessi senza alcuna tutela».

L’aggressione è avvenuta nei giorni scorsi. L’agente ha richiamato una detenuta che aveva violato le regole. «Solo per questo è stata aggredita – denuncia il sindacalista – La detenuta, con disagio psichico, era già nota per la sua indole aggressiva e le reiterate condotte negative ma l’amministrazione del carcere non ha preso alcun provvedimento».