Kermesse itinerante sul lungolago e in centro storico

Lustrini sexy, balli sfrenati a ritmo di swing, e tanta allegria per dire ciao all’estate con un viaggio nel tempo, che porta indietro l’orologio di almeno un secolo.
Sta per arrivare a Como la quarta edizione del Como Lake Burlesque Festival, dal 14 al 17 settembre.
Si partirà il giovedì sera con il “Great Opening Party” al Tag di via Piadeni 24 dalle 19 (ingresso 20 euro) con l’animazione della ragazze della Champagne Academy of Burlesque Education e lo spettacolo di apertura con esibizioni di performer internazionali, durante la serata si danzerà surf music e rock’n roll con la Dj Boogie Rose. Venerdì dalle 16 a notte fonda la città si animerè con uno show itinerante nei locali e nelle piazze, tra viale Geno (con Sailing on the Lake” si potrà scalire a bordo dei pedalò e scattare un selfie con le artiste in costume da sexty marinaio, il selfie più divertente vincerà un biglietto per lo spettacolo di sabato), ai giardini del Tempio Voltiano dove all’ora del tè si potrà giocare a croquet con le artiste, e infine nel salotto buono del Broletto in piazza Duomo. Non mancherà un appuntamento legato alla moda. Nell’atelier della galleria Lopez di via Vitani 26 sempre venerdì alle 19 “Luxury Vintage” proporrà una esposizione di abiti, accessori e gioielli vintage e performance di burlesque con le performer internazionali Lulu Lenore (dagli Stati Uniti) e Honey Blondy (che è invece un’artista italiana verace). Evento a ingresso libero.
Sabato ben 15 performer provenienti da tutto il mondo si sfideranno per succedere alla favolosa Grace Gotham ed aggiudicarsi il titolo di “Reginetta del Lago”: la competizione avrà luogo al Gloria di via Varesina 72 dalle 21 (ingresso libero) dove, la stessa notte il festiva lospiterà il “Vintage Party” a ritmo di swing ed electroswing.
Ci sarà spazio anche per l’insegnamento: sabato e domenica alla Palestra Cento si potranno frequentare lezioni e workshop per tutti i livelli con le artiste internazionali del burlesque.
Il festival vanta anche quest’anno prestigiose collaborazioni, tra gli ospiti: Grace Gotham (la regina in carica), Cherry Shakewell (vincitrice del titolo “most classic”), Alan De Bevoise (boylesquer italiano), Attilio Reinhardt (ambasciatore del Burlesque in italia), Pino Di Bello (regista e drammaturgo).
Sul palco anche l’italiana Miss Sophie Champagne, performer e producer del festival. A presentare il festival l’attore comasco Stefano Annoni, come sempre versatile “maestro di cerimonia” della kermesse.
Per chi vuole cimentarsi nell’arte del burlesque, è da spaere che tutte le lezioni hanno una durata di 2 ore e costano 50 euro (se acquistati singolarmente), e si svolgono alla Palestra Cento in via Valleggio 16 a Como. Il programma completo del festival e i biglietti degli eventi si possono acquistare sul sito comolakeburlesquefestival.com

Le origini
Nell’Ottocento, tra Usa e Regno Unito, lo spettacolo parodiava il mondo dell’aristocraziae dei ricchi industriali. Non mancavano abiti succinti e si diffuse pure la danza del ventre. In questa fase, le artiste erano poco vestite, ma non si spogliavano. La novità dello striptease arrivò nel 1917,un secolo fa