Per la metà della prossima settimana il Como 1907 sarà al completo. È quanto affermano con decisione i dirigenti della formazione lariana, al termine di una settimana che è stata un vero tour de force.
La scelta dell’allenatore (Antonio Andreucci), l’arrivo degli sponsor (Acqua San Bernardo e Hs sul fronte tecnico), il luogo del raduno (da domani ad Arona) e la composizione della squadra. Un lavoro di settimane, o addirittura mesi, che è stato completato in pochi giorni.
E da domani il gruppo degli azzurri sarà al lavoro con il tecnico Andreucci. Una rosa che comunque è ancora in costruzione e non sono da escludere arrivi e partenze fin dalle prime ore. Anche lo staff tecnico è da completare.
Poco prima del raduno è stato raggiunto l’accordo con due giocatori che erano svincolati. Saranno quindi agli ordini dell’allenatore Simone Morelli, 20 anni, terzino ex Gavorrano e Fabio Oggiano, 30enne, attaccante ex Lumezzane. Luca Carlo Guerra – che vanta anche trascorsi in Ungheria all’Honved Budapest – dovrebbe essere il preparatore atletico, mentre è ancora da definire quello dei portieri. C’è stato un contatto con Ottavio Strano, già in passato sul Lario con Loris Dominissini, ma non è andato a buon fine. Come accompagnatore degli azzurri dovrebbe tornare a ricoprire il ruolo Francesco Gilardoni, già collaboratore del Como qualche anno fa.
L’idea dei dirigenti è di mettere a disposizione del mister staff e rosa completi per la metà della prossima settimana e, allo stesso tempo, di mettere le basi anche per una serie di iniziative legate al marketing e alla promozione.
E, appena, ci saranno tutti i nulla osta, verranno resi noti i prezzi della campagna abbonamenti, che prevederanno riduzioni particolari per le famiglie. «Vogliamo vedere uno stadio con molti giovani» hanno spigato i nuovi dirigenti del club.
Una data da segnare in agenda è di sicuro quella di giovedì 10 agosto, quando la Lega di serie D comunicherà la composizione dei nuovi gironi della serie D 2017-2018. Pochi giorni, dunque, e il Como 1907 conoscerà il nome dei suoi avversari. Tra le ipotesi più gettonate, quella che la formazione lariana possa essere messa nel gruppo con la formazioni della Lombardia orientale, con trasferte tra Bergamo, Brescia e Lecco. Ma si tratta soltanto di congetture perché in queste circostanze subentrano sempre molti fattori, comprese le questioni di ordine pubblico e quindi i pronostici vengono spesso ribaltati.
Massimo Moscardi