Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Partito Democratico (foto Antonio Nassa)

Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Partito Democratico (foto Antonio Nassa)

«Meno male che il neo assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi ha fissato il tavolo con i sindacati per il 28 giugno, ma è comunque tardissimo e la situazione dei nostri boschi e sentieri montani è al limite. Ma soprattutto ci sono 300 persone che attendono di sapere se lavoreranno o meno da fin troppo tempo. E questo è gravissimo».

Sono considerazioni molto dure quelle di Angelo Orsenigo, consigliere regionale comasco del Partito Democratico, il quale ha commentato negativamente  il rinvio a giugno, da parte della Regione Lombardia, della graduatoria che segue il bando sulle misure forestali e prevede l’assegnazione dei finanziamenti.

«Un ritardo ingiustificabile», lo ha definito Orsenigo. Il quale ha anche chiesto  «un cambio di rotta sul tema, visto che il precedente assessore Fava ha dimostrato in più di un’occasione ostracismo verso i consorzi forestali, al punto da non voler nemmeno ricevere i rappresentanti dei lavoratori. Al contrario, Rolfi, considerato che è così solerte quando deve dare la colpa al Governo o all’Europa su qualsiasi tema, una volta tanto cerchi di mettere una pezza nei riguardi di un bando che è più in ritardo dei treni regionali di Trenord. E per come sta andando il trasporto su rotaia in Lombardia, è tutto dire».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*