"Wheel", opera del 2005 di Paolo Barlusconi

“Wheel”, opera del 2005 di Paolo Barlusconi

Giro artistico d’Italia all’insegna del connubio tra scienza e creatività- Arriva una nuova tappa della mostra itinerante comasca  “Cosmogonie”, che esplora temi come l’astrofisica e la cosmologia mettendo a confronto le più diverse teorie. Dal 3 al 18 marzo  sarà  a Revere di Borgo Mantovano (Mantova) presso il Palazzo Ducale dove ha sede il Museo del Po, per un omaggio alla vocazione per lo studio degli astri dei Gonzaga.

Per l’inaugurazione, sabato 3 marzo  alle ore 18, interverranno Rodolfo Signorini (parlerà su “L’orologio astronomico-astrologico di Mantova (1473)”), il curatore Michele Caldarelli (“Cosmogonie – natura, percorso e sviluppi della rassegna”) e lo stesso artista comasco Paolo Barlusconi, autore delle opere esposte. Seguirà una visita guidata alla mostra.L’intenzione programmatica del progetto che è partito nel 2005, è sviluppare un clima di sinergia possibile fra le arti e le scienze che non trascuri alcuna disciplina e ne favorisca ispirazione reciproca proponendo interventi di fisici, astronomi, matematici, architetti e poeti. Il progetto festeggia la ventesima tappa espositiva. La mostra sarà visitabile negli orari di apertura del museo da martedì a domenica – dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 – o su appuntamento (tel 3356702863).

Il Museo del Po di Revere di proprietà comunale, fondato nel 1983 ha come tema centrale il fiume, il suo territorio e le sue genti. Ospita undici sale ricche di testimonianze della storia del fiume, degli animali che lo popolano e della storia delle sue genti. Dopo l’ingresso con bookshop, le sale sono suddivise in: il castello e il suo committente, la sala multimediale, la preistoria e la protostoria, dai Romani all’Umanesimo, Revere nel XX secolo, le imbarcazioni e la navigazione, i ponti di barche sul Po, i mulini natanti e gli opifici idraulici, il territorio di Revere nella cartografia antica e moderna, la caccia e la pesca nel territorio, l’avifauna e la fauna, il Premio Revere. Parte integrante del museo è anche il Fontinalia Museum – Miti e Simboli delle Acque:una raccolta permanente composta da un centinaio di opere d’arte e avente come tema conduttore il significato (antropologico-culturale) che gli uomini hanno attribuito all’elemento acqua, servendosi dei linguaggi del simbolo, della metafora, del mito, della leggenda e della fiaba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*