Immagini curiose in Rete dall’ultimo weekend finalmente baciato dal sole e da una vera e propria invasione di turisti.

Le prime sono delle waterbike, biciclette galleggianti, molto popolari al mare e già comparse in diverse località rivierasche dal Lago di Como, da Argegno all’Altolago, ma non ancora nel primo bacino. Eccole davanti alla Canottieri Lario durante una giornata di “Porte Aperte” tra remi e… pedali. Le foto sono state pubblicate su Facebook dal consigliere della Lario, Guido Frigerio.

waterbike sul Lago di Como

waterbike sul Lago di Como

waterbike sul Lago di Como

Ma le acque del Lario sono state solcate anche da un’auto. Che l’autista si sia stancato delle code sulla Regina (10 km di fila domenica)? Difficile a dirsi, intanto ecco una Amphicar sul Lago di Como, l’anfibia progettata dal tedesco Hanns Trippel e prodotta in Germania dal Gruppo Quandt fra il 1961 e il 1968.
Venne prodotta in oltre 4.000 esemplari ha motore posteriore e due eliche, si può trovare qualche modello tenuto ottimamente a circa 50mila euro. Sul Lago Maggiore, una Amphicar con targa svizzera è solita passare dalle Isole Borromee. Per il Lario potrebbe essere una primizia. L’ha immortalata una utente di Instagram, la potete trovare attraverso l’hashtag #lakecomo #como

Mezzo anfibio sula Lago di Como (da Instagram)

Mezzo anfibio sula Lago di Como (da Instagram)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.