2016_06_14_centro_rusca

Il Centro Rusca, l’archivio storico e la biblioteca della diocesi di Como, si apre alla città per una rassegna molto particolare. Una collezione di firme: documenti siglati da personaggi illustri, autografi di personalità di spicco del mondo della cultura e della teologia.
E’ il filo conduttore della collezione primavera-estate Firme Famose, che prende in prestito la nomenclatura del mondo della moda perché, il Centro Rusca, ha intenzione di allestire rassegne periodiche per far conoscere il patrimonio culturale diocesano alla città, selezionando reperti particolari.
Si parte dal 1500 con alcuni documenti del letterato e umanista Pietro Bembo, cardinale e segretario della Santa Sede.
E ancora, passando al 1700, due lettere, una del Parini, e un’altra dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria. Si può poi ammirare un documento firmato dall’illuminista Pietro Verri.
Si arriva così al secolo scorso, al quale risale una lettera firmata da don Guanella e suor Marcellina Bosatta, e uno scritto di Margherita Sarfatti, prima biografa poi amante di Mussolini, nel quale la donna conferma la sua intercessione presso il duce per il rientro in patria del sacerdote don Primo Moiana.
I pezzi più recenti risalgono agli anni Novanta, e sono due libri con dedicata autografata dall’allora cardinale Joseph Ratzinger, donati a monsignor Alessandro Maggiolini e a don Carlo Porro.
Su richiesta, è poi possibile visionare alcune copie di cinque lettere di Alessandro Volta indirizzate al fratello, sulle quali sono in programma alcuni studi e alcuni interventi di recupero.
La rassegna Firme Famose – collezione primavera estate è gratuita resterà allestita fino a settembre al Centro Studi Rusca di via Baserga 81 a Como. Gli orari: martedì mercoledì giovedì dalle 9.00-17.30.

Tratto da Espansione TV