Palazzo Cernezzi dovrebbe chiudere per ferie con l’avvenuta riorganizzazione interna delle deleghe. Negli ultimi giorni infatti si sono succedute alcune riunioni necessarie a ricalibrare gli incarichi all’interno del Comune di Como.
La fine del mese di giugno dovrebbe rappresentare il punto di non ritorno per la rideterminazione dei vari incarichi agli assessori attualmente presenti nella giunta Landriscina.

Alla base della riorganizzazione la volontà di accorpare alcuni incarichi oggi smembrati e “liberare” il sindaco Mario Landriscina dalle deleghe a Cultura e Sicurezza.

Nonostante di recente lo stesso primo cittadino abbia dichiarato di essere intenzionato a mantenere la delega alla Cultura, sembrerebbe invece, in base alle ultime indiscrezioni, che questa delega di peso, soprattutto per una città turistica quale è Como, possa andare all’assessore Simona Rossotti (oggi Turismo e Ambiente) o a Amelia Locatelli (Politiche educative e Formazione).

Altro tassello decisivo, invece, la delega alla Sicurezza, tema molto caldo, che invece dovrebbe con ogni probabilità passare dal sindaco Landriscina all’assessore Elena Negretti, oggi competente, tra i vari incarichi, per Risorse umane e Innovazione tecnologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.