Impresa storica della Nazionale paralimpica di hockey su ghiaccio, con in rosa il comasco Santino Stillitano.
Alle Paraolimpiadi di PyeongChang, in Corea del Sud, battendo per 2-0 la Svezia, la squadra azzurra ha infatti conquistato il pass per la semifinale del torneo e ora potrà lottare per una medaglia.
L’Italia sfiderà la vincente del girone B, quindi Stati Uniti (più facilmente) o Corea del Sud, che si confrontano domani.
L’ipotesi più accreditata è che la finale possa essere tra Stati Uniti e Canada, con Stillitano e i suoi compagni che si giocheranno il tutto per tutto per una medaglia nella gara per il terzo e quarto posto con i padroni di casa della Corea.
In ogni caso – anche se nessuno si vuole accontentare – si tratta del migliore risultato dell’Italia in questa specialità ai Giochi.
«Con la Svezia è stata una sfida molto tesa – sostiene Stillitano – La vittoria è stata strameritata. Peccato per qualche errore di troppo in attacco, ma l’importante era portare a casa il risultato».
«Noi siamo attesi da due giorni di riposo – spiega il portiere, classe 1969 – poi prepareremo il prossimo incontro di semifinale».
«In tutta sincerità, se ci capiteranno gli Stati Uniti le chance non saranno molte. Ma giocheremo sulle ali dell’entusiasmo: abbiamo scritto una pagina importante nella storia e non intendiamo fermarci» conclude Stillitano.
Massimo Moscardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.