Nuovo Calcio Como, vecchie abitudini. La società che dalla scorsa estate ha preso in mano la squadra dopo aver ottenuto il cosiddetto “Lodo Petrucci”, non ha mai pagato l’affitto del “Sinigaglia”. La notizia arriva direttamente dall’assessorato al Patrimonio del capoluogo. Nei giorni scorsi, gli uffici hanno comunicato al titolare della delega, Francesco Pettignano, la sgradita novità.

«Purtroppo, almeno fino all’altro ieri, il riscontro era negativo – dice l’assessore al Corriere di Como – Dopo la segnalazione del mancato pagamento dell’affitto dello stadio Sinigaglia, che mi è pervenuta dai funzionari, ho deciso di convocare i dirigenti del Como. Voglio capire come mai non abbiamo mai versato l’affitto». Pettignano ipotizza di coinvolgere in questa ricognizione anche il collega dello Sport, Marco Galli. «Spero di poter incontrare i vertici del Como già la prossima settimana – dice ancora l’assessore al Patrimonio di Palazzo Cernezzi – Mi dispiace soprattutto che nessuno abbia detto nulla. Siamo sempre stati disponibili, non si tratta di grandi cifre. Se vi fossero stati problemi, si sarebbero potuti affrontare insieme».

La società non ha mai nascosto di ritenere il costo dello stadio molto “pesante”per la categoria. Di qui a non pagare, però, il passo è lungo. È anche vero che in questi mesi, sull’impianto, sono stati condotti lavori di manutenzione onerosi. L’affitto, però, va pagato. E il Comune deve necessariamente intervenire per sollecitare il Como 1907.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*