Il trionfale arrivo di Vincenzo Nibali al Giro di Lombardia 2017 (foto Nassa)

Il trionfale arrivo di Vincenzo Nibali al Giro di Lombardia 2017 (foto Nassa)

“Abbiamo firmato il contratto. Posso annunciare che anche nel 2018 l’arrivo del  “Lombardia” sarà a Como”. Paolo Frigerio, presidente di Centocantù, gioca d’anticipo e in attesa del comunicato ufficiale degli organizzatori di Rcs Sport regala l’atteso annuncio agli appassionati di ciclismo lariani. La “classica” di fine stagione, dunque, terminerà in piazza Cavour sabato 13 ottobre, con un finale gradito agli stessi protagonisti della gara e ai tanti tifosi di ciclismo che dal vivo o in televisione hanno avuto occasione di seguire la corsa con lo sfondo delle montagne comasche e del lago.

Il trionfo di Nibali in piazza Cavour nel 2015 (Ansa/Rcs Sport)

Il trionfo di Nibali in piazza Cavour nel 2015 (Ansa/Rcs Sport)

Con la partenza che dovrebbe essere confermata da Bergamo, Frigerio ha per ora bloccato il discorso dell’alternanza di partenze ed arrivi con la città orobica che era stato portato avanti nell’ultimo periodo. Nel 2017, infatti, il “Lombardia” era giunto a Como con il successo in solitaria di Vincenzo Nibali, che aveva bissato l’affermazione del 2015. Giornate indimenticabili per gli appassionati di casa nostra, al pari di quelle vissute negli anni precedenti con le vittorie di Damiano Cunego, Paolo Bettini e Philippe Gilbert. Per non parlare di 30-40 anni fa, con le affermazioni, tra gli altri, di Felice Gimondi, Bernard Hinault, Francesco Moser, Eddy Merckx e Gianbattista Baronchelli.

“Non posso nascondere la mia soddisfazione – sostiene ancora Frigerio – e sono grato agli assessori comunali Marco Galli e Simona Rossotti che tanto hanno fatto per ottenere questo risultato: c’è stato un bel lavoro di squadra assieme a tutti gli altri sostenitori che da sempre supportano i nostri sforzi”.

Paolo Frigerio con la campionessa svizzera di ciclismo Jolanda Neff

Paolo Frigerio con la campionessa svizzera di ciclismo Jolanda Neff

Come detto, Frigerio ha giocato d’anticipo rispetto agli organizzatori, che però ieri hanno dato un indizio importante, in attesa di comunicare il tracciato e i dati relativi al “Lombardia” dei ciclisti Professionisti. Perché la stessa Rcs Sport ha infatti  ufficializzato, con un comunicato stampa in mattinata,  che la “Gran fondo Il Lombardia 2018” sarà tutta imperniata sul territorio lariano. E si sa che gli Amatori amano ripercorrere le strade calcate il giorno prima dalla “classica”. ecco perché si trattava di un indizio fondamentale.

Il via sarà domenica 14 ottobre alle 7.30 da viale Vittorio Veneto in città. Madonna del Ghisallo, Sormano col suo Muro e la Colma, il Civiglio – dove in cima verrà posto il traguardo dopo 101,3 chilometri di corsa –  saranno gli ingredienti per una Gran Fondo che si annuncia spettacolare e che sarà una ulteriore occasione di valorizzazione per il territorio e di promozione per lo sport e per il turismo in una stagione in cui i flussi sono in calo. Saranno invece 103,6 i chilometri da affrontare per chi decidesse di tagliare il Muro di Sormano senza passare per la Colma. Le iscrizioni sono aperte sul sito www.gfilombardia.it.

Il costo dei pettoriali va dai 45 ai 70 euro. La quota comprende pettorale di gara, numero sul telaio, servizio di cronometraggio, race kit ufficiale, gadget tecnico all’interno del race kit, Presidio del percorso, assistenza meccanica (non sono compresi i pezzi di ricambio), assistenza sanitaria in corsa (7 autoambulanze, 1 automedica, 4 medici e 20 tra paramedici e soccorritori), tre punti ristoro e rifornimento lungo il percorso, servizio camion scopa, pasta party presso la zona tecnica, docce allo stadio Giuseppe Sinigaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.