«Anche il Comune di Argegno intende fare la sua parte e ricordare la grande impresa di Pietro Vassena».
Roberto De Angeli, sindaco del paese del Lago di Como, interviene a proposito delle celebrazioni del record del mondo ottenuto 70 anni fa (il 12 marzo 1948) proprio ad Argegno: Vassena e il sommergibilista Nino Turati con il batiscafo C3 scesero a 412 metri di profondità.
In prima linea, nel ricordo di questo exploit, c’è il Comune di Malgrate – dove Vassena nacque – che sta organizzando una serie di eventi. Ad Argegno, spiega il primo cittadino, la scelta è di proporre un ricordo più avanti, al di là della data esatta, che era appunto ieri. «Ho preso contatto con gli organizzatori lecchesi – afferma ancora De Angeli – e di comune accordo stiamo valutando un evento importante, legato a questo anniversario».
L’idea è di programmare una iniziativa durante la stagione turistica: «Stiamo pensando a un evento fra primavera ed estate – conclude il sindaco – in sintonia con chi sta portando avanti nel Lecchese il ricordo di Pietro Vassena e del suo record. I contatti sono in corso e presto definiremo tutto: voglio comunque a sottolineare che anche il nostro Comune tiene molto a ricordare quanto avvenne settant’anni fa».
I promotori delle manifestazioni di commemorazione hanno tra l’altro lanciato un appello: chiunque abbia vissuto lo storico momento del record di Argegno o avesse ricordi e altri tipi di testimonianza sulla personalità e la vita di Pietro Vassena, può contattare la segreteria organizzativa all’indirizzo mostravassena@gmail.com.
M.Mos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.