Le scuole della Brianza superano i licei comaschi, mentre l’Iis Jean Monnet di Mariano Comense sbaraglia la concorrenza per l’indirizzo tecnologico.
In un momento in cui centinaia di famiglie sono alle prese con la scelta delle scuole superiori, un consiglio in più arriva dal nuovo rapporto della Fondazione Agnelli, pubblicato ieri e basato su voti e crediti ottenuti all’università o all’ingresso nel mondo del lavoro.
I dati completi sono disponibili sulla piattaforma digitale Eduscopio, accessibile a chiunque online. L’analisi – che viene proposta dal 2014 – riguarda oltre un milione e 100mila diplomati e i loro esiti universitari.
La Fondazione analizza la situazione di migliaia di scuole superiori italiane. I dati sono stati pubblicati tenendo conto di vari fattori come il numero dei diplomati, le iscrizioni all’università, gli esami sostenuti, i voti ottenuti e anche il fattore di occupazione di chi ha scelto di andare a lavorare al termine del percorso scolastico.
Dunque, sul sito è possibile indicare la propria città di residenza e confrontare le scuole presenti nel raggio di 10, 20 o 30 chilometri dal proprio comune.
In molti casi, gli istituti delle province limitrofe, a non più di 20 chilometri da Como, superano le scuole del territorio lariano.
Partendo dal liceo classico, è in ottima posizione il Volta, superato però dal Don Carlo Gnocchi di Carate Brianza e dal Marie Curie di Meda.
Per il liceo scientifico, tra le scuole della provincia di Como il primato va al Galileo Galilei di Erba, seguito dal Terragni di Olgiate, dallo Jean Monnet di Mariano Comense e dal Fermi di Cantù.
Meglio degli istituti comaschi fanno il don Carlo Gnocchi di Carate Brianza e i Marie Curie di Meda e Tradate. Per l’indirizzo linguistico il Giovio conquista il primato nella classifica, seguito dal Terragni.
Nelle scuole a indirizzo tecnico economico, Monza e Brianza e Varese fanno meglio di Como e guadagnano le prime due posizioni, seguite da Jean Monnet, Caio Plinio e Romagnosi.
Nel settore tecnologico, Como riesce a superare le scuole delle province vicine con il primato dello Jean Monnet, seguito da Magistri Cumacini e Romagnosi. Il primato riguarda anche l’indirizzo tecnico, con il Jean Monnet ancora al primo posto seguito da Setificio Paolo Carcano, Magistri Cumacini, Sant’Elia di Cantù e Romagnosi di Erba.
Per consultare la classifica completa è sufficiente andare sul portale eduscopio.it.
Anna Campaniello