Il Chiostro di Sant'Abbondio dell'ateneo dell'Insubria

Il Chiostro di Sant’Abbondio dell’ateneo dell’Insubria

Sta arrivando in dirittura d’arrivo la digitalizzazione delle epigrafi comasche nell’ambito dell’Epigraphic Database Roma (EDR) che è parte costitutiva della Federazione internazionale di banche dati epigrafiche denominata Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy (EAGLE). La finalità di queste iniziative è la schedatura e la divulgazione del materiale epigrafico latino e greco di ogni parte del mondo. In particolare per quanto concerne l’Italia, il progetto EDR è coordinato da un gruppo di ricerca dell’Università di Roma, La Sapienza, nelle persone dei professori Gian Luca Gregori e Silvia Orlandi.

Per quanto riguarda l’antica Comum la responsabilità scientifica di questo “censimento” di iscrizioni latine (alcune centinaia) è stata affidata al professor Antonio Sartori (già titolare della cattedra di Epigrafia Latina all’Università degli Studi di Milano) e al professor Mauro Reali che di Sartori è allievo. Entrambi sono autori di numerose pubblicazioni di carattere epigrafico e storico su Como romana e il suo territorio. L’iniziativa è stata aperta a contributi di studiosi di altri Atenei, e in particolare dell’Università dell’Insubria, nella persona del professor Sergio Lazzarini. Lo scorso marzo sono stati assegnati due premi di ricerca per la schedatura e l’inserimento nell’EDR delle iscrizioni relative a Comum e al suo territorio (euro 2.500: 250 schede; euro 1.000: 100 schede), sponsorizzati dall’Ordine degli Avvocati di Como e dalla Società “ComoServizi Urbani”. Il bando dei premii è stato pubblicato sul sito web dell’Associazione Terra Italia Onlus. Un premio da 1.000 euro è stato assegnato alla dottoressa Serena Zoia (100 schede EDR). Un premio premio da 2.500 euro ex aequo è andato alla dottoressa Francesca D’Andrea (1250 euro, 125 schede EDR) e alla dottoressa Silvia Gaia Gazzoli (1.250 euro, 125 schede EDR).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*