La copertina de "Il visconte dimezzato" di Italo Calvino

La copertina de “Il visconte dimezzato” di Italo Calvino

Molti ricorderanno, per averlo letto a scuola o magari per averlo scoperto molto più avanti con l’età, Il visconte dimezzato di Italo Calvino, uno dei classici più amati della letteratura italiana. Prima parte della trilogia “I nostri antenati” è un racconto che è metafora suggestiva e penetrante del bene e del male, ironica parodia della ricerca di autenticità dell’uomo contemporaneo. Il visconte dimezzato  è stato scelto per tenere a battesimo, venerdì 12 gennaio alle ore 18, alla Libreria Feltrinelli di Como, il primo appuntamento dell’iniziativa Classici dentro e fuori”organizzato dall’associazione Bottega Volante e dalla Casa Circondariale di Como. Un appuntamento al mese per ricordare e commentare i classici insieme a un gruppo di detenuti del Bassone di Como che lo leggeranno in contemporanea e faranno avere, attraverso i volontari, impressioni e pensieri ai lettori in libreria. I quali, a loro volta, potranno esprimere una propria impressione.

“La letteratura può essere il mezzo per caricare di senso una cosa di per sé insensata come l’esistenza” ha scritto Antonio Tabucchi. Per chi vive una condizione di reclusione, la lettura può essere un’àncora di salvezza, un nutrimento per lo spirito, uno spunto per riflettere sulla propria vita, a volte un impagabile guadagno di consapevolezza e di senso dell’esistenza.

«È un’iniziativa che saluto con grande favore – commenta la direttrice della Casa Circondariale di Como, dottoressa Carla Santandrea – e ringrazio sia i volontari sia la Feltrinelli per l’impegno e la disponibilità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*