Lo “Zio” Bergomi allenatore della Berretti del Como

Giuseppe Beppe Bergomi

Ora è ufficiale: Beppe Bergomi sostituirà Colella sulla panchina del Como. Ok, non su quella della prima squadra, ma su quella della Berretti, la seconda formazione azzurra gestita da mister Giovanni Colella fino a metà dello scorso campionato, quando l’allenatore veneto fu chiamato a sostituire Silvio Paolucci in Lega Pro. Nello scorso campionato la Berretti era invece passata poi a un altro grande ex calciatore come Silvano Fontolan.

La notizia dell’arrivo dello “Zio” Bergomi a Orsenigo è stata comunicata ieri dal Calcio Como. Il settore giovanile, che per la stagione 2013-2014 potrà contare su 8 formazioni, per un totale di oltre 200 ragazzi, si rinforza con un tecnico di grande spessore. L’ex calciatore, Campione del Mondo nel 1982, oggi commentatore di Sky, entra a far parte della famiglia del Como dopo aver conquistato nella passata stagione il titolo della Berretti con l’Atalanta, con la quale nell’annata 2011-2012 aveva già conquistato la qualificazione alla finale. Sempre nella categoria Berretti, Bergomi si è qualificato alle fasi finali nella stagione 2010-2011 con il Monza, che aveva guidato con ottimi risultati anche nella categoria Allievi Nazionali. Nella stagione 2008-2009 il primo successo come allenatore: la vittoria del titolo nazionale Allievi Dilettanti con l’Accademia Inter di Milano. «È sempre più forte in me la passione per il Settore Giovanile – commenta il neo tecnico azzurro a www.calciocomo1907.it – e ringrazio la società per avermi concesso quest’importante opportunità, attraverso la quale potrò dare continuità al mio lavoro, che da sempre si concentra sulla formazione dei ragazzi, sotto tutti i punti di vista». Bergomi ha sottoscritto un contratto annuale. Da sempre è forte il legame di Beppe Bergomi con il territorio lariano, in particolare grazie al Gruppo Sportivo Bindun, che vedono l’ex azzurro tra i principali protagonisti nelle numerose iniziative benefiche. In particolare, i Bindun si sono impegnati per sostenere il progetto “La Casa di Luca” di Rodero.

La promozione del Como in C: la festa dei tifosi allo stadio, nelle strade e in piazza Cavour

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.