Maestra d’asilo a processo: due famiglie sono parte civile
Cronaca

Maestra d’asilo a processo: due famiglie sono parte civile

Si è aperto ieri mattina, con la costituzione di parte civile dei genitori di due bambini dell’asilo in cui insegnava, il processo a carico di una maestra di scuola materna che lavora in un istituto della provincia di Como. Una vicenda che toccherà all’aula chiarire, in cui alla donna vengono contestati dalla Procura – pubblico ministero Daniela Moroni – metodi educativi ritenuti eccessivi, ripresi con le telecamere nascoste dagli uomini della Questura di Como dopo che un genitore aveva presentato denuncia. Una vicenda triste che risale alla scorsa estate
I fotogrammi delle telecamere nascoste avrebbero documentato una sberla ai danni di un piccolo di 4 anni, un altro bambino preso per le orecchie e altri alunni invitati a stare fermi e muti per diverso tempo.
Tre le posizioni più delicate individuate dalla Procura. Di queste, come detto, due hanno scelto ieri mattina di costituirsi parte civile nel processo dibattimentale contro la maestra. Quest’ultima, tramite il proprio avvocato, ha sempre respinto ogni accusa (non è mai stata sospesa dal servizio).
La tesi difensiva ruoterebbe attorno al fatto che si sarebbe trattato di metodi di insegnamento più rigidi ma assolutamente non di maltrattamenti ai danni dei bambini.
Una matassa con posizioni opposte – quella del pubblico ministero che ha chiesto il giudizio e quella della maestra – che ora toccherà al giudice sbrogliare.
Il processo dibattimentale, che si è aperto ieri mattina, è stato poi rinviato al mese di novembre quando si entrerà nel vivo della questione con le prime testimonianze.

15 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto