Centralino telefonico attivo da lunedì e ambulatori aperti dalla settimana succesiva per le vaccinazioni contro la meningite. La gestione del servizio è passato dall’Ats Insubria all’Asst Lariana, che sta organizzando l’attività anche se restano ancora alcuni aspetti da definire, a partire dal costo dei farmaci per la prevenzione della temuta patologia. I casi, anche con esito mortale, registrati nell’ultimo periodo in Italia hanno fatto impennare la richiesta di vaccini contro la meningite.

L’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha annunciato che, con il nuovo anno, sarebbe stato messo a disposizione degli adulti il farmaco a tariffa agevolata. «Come da indicazione di regione Lombardia – ha comunicato ieri la direzione dell’Asst Lariana – abbiamo attivato gli ambulatori per le vaccinazioni anti meningococco, un numero dedicato e una mail». Il numero telefonico – 338.6796057 – sarà attivo dal 9 gennaio dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 15.30. L’e-mail è vaccinazioni.meningococco@asst-lariana.it.

Gli ambulatori vaccinali saranno aperti dalla settimana successiva nelle sedi di Fino Mornasco in via Trento e Trieste 5, Cantù in via Cavour 10 e a Como in via Croce Rossa 1. Potrebbe essere aggiunta un’ulteriore sede in via Napoleona. Il costo dei vaccini sarà di circa 45 euro, anche se la tariffa non è ancora definita. Le richieste di vaccinazioni, dopo gli ultimi casi che hanno riguardato anche Milano sono in aumento. Nel mese di dicembre, circa 200 pazienti hanno contatto l’Ats Insubria per chiedere di poter effettuare la vaccinazione. Tutti saranno ricontattati dall’Asst Lariana.

«I numerosi utenti che già si sono rivolti ai servizi della ex Asl e hanno richiesto la vaccinazione – confermano dall’Asst Lariana – verranno richiamati progressivamente e prenotati in base alla disponibilità degli ambulatori». Il vaccino anti meningococco C attualmente è già offerto gratuitamente ai bambini che abbiano compiuto un anno di età, mentre è consigliato un richiamo per gli adolescenti.