Un esposto e un gazebo di protesta della Lega Nord a Rebbio. Ieri la manifestazione degli esponenti del Carroccio nei pressi della Parrocchia di Rebbio, entrata nel mirino del Carroccio in quanto sede di una struttura di accoglienza per migranti. Ma non solo: all’Asst Lariana, all’ufficio di igiene, è stato presentato un esposto.
«Come avviene per la altre strutture, anche nei locali della parrocchia vanno garantiti il rispetto delle norme in materia di sicurezza e le disposizioni igienico sanitarie vigenti» ha spiegato alla vigilia, e ribadito ieri, Alessandra Locatelli, segretario cittadino della Lega.
«La nostra battaglia nei confronti del centro di via Regina, di via Borgovico e degli altri che ospitano clandestini, – ha aggiunto – non si arresta. Siamo convinti che l’accoglienza selvaggia fatta fino a questo momento, conduca unicamente all’aumento del numero di persone dedite alle attività criminali».