È residente nella periferia di Como il 64enne arrestato oggi a Milano per aver molestato una studentessa 21enne che stava tornando a casa dopo la scuola. Una presunta violenza sessuale avvenuta su un autobus della linea 91 che era molto affollato. L’uomo è stato anche ripreso con il telefonino mentre si avvicina e si appoggia alla ragazza. Gli agenti della Polmetro di Milano lo stavano già seguendo, visto che l’avevano notato in una fermata scendere da un autobus e subito dopo salire su un altro mezzo vicinissimo a un gruppo di studentesse. Un comportamento strano che ha indotto gli agenti a seguire il 64enne che poco dopo avrebbe iniziato a molestare una ragazza di 21 anni. La giovane si è anche girata sotto shock nel momento in cui sono poi intervenuti i poliziotti che hanno arrestato l’uomo. È poi emerso che il 64enne, originario di Reggio Calabria ma residente nel Comasco, era già noto alle forze dell’ordine. Oggi verrà interrogato. «La famiglia non crede alle accuse e gli è vicina – dice l’avvocato difensore Pierpaolo Livio – Anche il video non ha, a nostro giudizio, alcun valore probatorio».