Un giovane libico di 21 anni, ospite del centro migranti di via Regina, è stato arrestato con l’accusa di aver molestato un’operatrice della Croce Rossa, una donna di 23 anni che lavora nella struttura di accoglienza.
Il ragazzo è stato fermato martedì sera dagli agenti della polizia della questura di Como, intervenuti dopo la richiesta di aiuto arrivata da altri operatori del centro.
In base alle prime ricostruzioni, sembra che il giovane fosse già monitorato e che i suoi comportamenti, probabilmente legati anche a problemi di natura psichica fossero già stati segnalati alla questura e alla prefettura. Il 21enne, dopo gli accertamenti del caso è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e rinchiuso al Bassone.