È il giorno del debutto per il Como 1907 targato Antonio Andreucci. Dopo una settimana di allenamenti, infatti, la formazione lariana oggi scende in campo a Dormelletto (in provincia di Novara) contro due formazioni locali in un triangolare che prende il via alle 16.30.
La prima partita sarà fra Stresa e Castellettese; gli azzurri sfideranno la perdente di questo match alle 17.30. L’ultima sfida, alle 18.30 ancora fra il Como la vincitrice dell’incontro di apertura.
Un primo test, si è detto, per valutare il lavoro svolto fino a questo momento e i giocatori che non sono stati ancora tesserati e che saranno vogliosi di dimostrare che meritano una chance per la prossima stagione.
I lariani scenderanno in campo con una maglia provvisoria; quella prodotta dalla Hs Football di Max Ferrigno verrà presentata il 1° settembre, alla vigilia dell’inizio della stagione, che scatterà la successiva domenica 3.
Di fatto questo triangolare farà da spartiacque rispetto a una ulteriore fase di preparazione e di mercato. Dopo un paio di giorni di riposo, infatti riprenderà la preparazione, con una serie di cambi nella rosa. Alcuni giocatori che attualmente ne fanno parte saranno congedati; altri ne arriveranno, soprattutto in attacco.
I calciatori che finora sono stati tesserati sono l’esperto difensore centrale Davide Sentinelli, i compagni di reparto Dario Bova e Francesco Tosoni, i portieri Alessandro Gozzi e Matteo Kucich, l’attaccante Daniel Bradaschia e Manuel Cicconi, prodotto del vivaio lariano.
Alle porte, peraltro, c’è anche il primo incontro ufficiale della stagione, la sfida di Coppa Italia di serie D con l’Olginatese, in calendario per domenica 20 agosto. Un match che per ora non ha ancora una sede e che deve essere ospitato dal Como. Il Sinigaglia attualmente non è agibile e i dirigenti lariani stanno cercando un campo omologato per la serie D e che possa essere la sede del match con i lecchesi.
Nella prossima settimana, inoltre, sarà definito anche il ruolo ufficiale di Ninni Corda nello staff del club. Dopo il suo tesseramento sarà definita una mansione che sia compatibile con la squalifica che gli è stata inflitta e che scadrà fra circa un anno.
Altro tema molto caldo, la campagna abbonamenti. I prezzi proposti, con qualche lieve aumento rispetto allo scorso anno, hanno diviso i tifosi tra chi si attendeva una riduzione, considerata la retrocessione dalla Lega Pro alla D e tra chi invece ha garantito che sottoscriverà la tessera proprio per sostenere gli sforzi della nuova società.
La giornata di ieri è stata caratterizzata anche dalla comunicazione dei prezzi della campagna abbonamenti. Confermate le offerte per le famiglie, con pacchetti che garantiscono sconti. Prese singolarmente le singole tessere, qua e là ci sono stati però piccoli aumenti.
Si va dagli 80 euro per la curva (lo scorso anno erano 75) ai 330 per la tribuna d’onore con una serie di pacchetti e facilitazioni per le famiglie. Lo slogan è “RiparTI AMO da 110”. Sportelli aperti in sede allo stadio la settimana prossima dalle 15 alle 18.
Massimo Moscardi