Rientro a casa dei frontalieri dal Canton Ticino rallentato a causa di una rapina che ha fatto potenziare e intensificare i controlli alle dogane tra Svizzera e Italia. Il fatto è avvenuto oggi pomeriggio poco dopo le 13.30 a San Pietro di Stabio in un distributore di benzina in via Dogana. Due rapinatori, uno a viso scoperto e uno con viso coperto, sono entrati nella struttura. Il rapinatore a viso scoperto ha minacciato con un’arma da fuoco le dipendenti facendosi consegnare del denaro. Dopodiché i malviventi sono fuggiti a bordo di un’Audi A2 di colore nero, con alla guida un terzo complice, in direzione del vicino valico, segnala la Polizia cantonale. Nessuno, fortunatamente, è rimasto ferito. Le ricerche subito intraprese non hanno dato, finora, esito positivo.

La stessa Polizia cantonale ha diffuso le caratteristiche dei rapinatori, entrambi uomini. Il primo: uomo, circa 40 anni, capelli lunghi scuri, corporatura snella. Indossava berretta e sciarpa scura, giacca a vento rossa con cappuccio, pantaloni jeans blu, scarpe da ginnastica nere con suola bianca. Il secondo:  circa 65 anni, capelli grigi scuri, baffi e pizzetto grigi, occhiali da vista. Indossava gilet grigio scuro con colletto marrone chiaro e rosso, camicia a maniche corte a quadretti, jeans blu, scarpe da ginnastica nere con stringhe bianche.