Calano i reati complessivi in provincia di Como. Una discesa dell’8,13% nel confronto tra 2016 e 2015 che indica essere state 2.955 le denunce presentate ogni 100mila abitanti. Il totale dei reati commessi è 17.740, ovvero 48 al giorno. I numeri sono forniti dal dipartimento per la Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno e pubblicati dal “Sole 24 Ore”. Scendendo nel dettaglio, in provincia di Como sono 2.502 i furti ogni 100mila abitanti, 501,3 quelli commessi nelle abitazioni (erano 625 nel 2015). Ben 100 quelli con destrezza e 8,3 gli scippi sempre ogni 100mila abitanti. In salita invece, rispetto al 2015 i furti all’interno degli esercizi commerciali: si è infatti passati dai 126 del 2015 ai 135 del 2016. Altro fronte caldo le rapine che nel 2016 sono state 30 ogni 100mila abitanti. Un dato in crescita rispetto alle 24 denunciate nel 2015. In lieve aumento anche il fenomeno del riciclaggio: le denunce sono state in un anno 1,5 ogni 100mila residenti (0,6 nel 2015). In questa altalena di dati ancora una volta l’ago della bilancia torna fortunatamente a pendere dal verso giusto in tema di estorsioni dove i numeri parlano di 12,83 denunce ogni 100mila abitanti rispetto alle 14 del 2015.