Ristorni, i frontalieri valgono 29 milioni
Economia, Territorio

Ristorni, i frontalieri valgono 29 milioni

Ventinove milioni di euro. Tanto valgono – in termini di ristorni – i frontalieri comaschi. I comuni entro 20 chilometri dal confine con più del 4% di frontalieri ricevono circa mille euro a frontaliere ogni anno. I frontalieri pagano le tasse in Svizzera, e la Confederazione Elvetica restituisce il 40% del gettito ai paesi della fascia di confine. Sono appena stati distribuiti i ristorni relativi al 2015. Per quelli indiretti, la Regione distribuirà 6,1 milioni a Como. Molto più elevate sono le cifre dei rimborsi diretti, che finiscono nelle casse dei Comuni di frontiera con più del 4% di frontalieri: 22 milioni e 867mila euro per i Comuni della provincia.

5 dicembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto