Ristorni, i frontalieri valgono 29 milioni
Economia, Territorio

Ristorni, i frontalieri valgono 29 milioni

Ventinove milioni di euro. Tanto valgono – in termini di ristorni – i frontalieri comaschi. I comuni entro 20 chilometri dal confine con più del 4% di frontalieri ricevono circa mille euro a frontaliere ogni anno. I frontalieri pagano le tasse in Svizzera, e la Confederazione Elvetica restituisce il 40% del gettito ai paesi della fascia di confine. Sono appena stati distribuiti i ristorni relativi al 2015. Per quelli indiretti, la Regione distribuirà 6,1 milioni a Como. Molto più elevate sono le cifre dei rimborsi diretti, che finiscono nelle casse dei Comuni di frontiera con più del 4% di frontalieri: 22 milioni e 867mila euro per i Comuni della provincia.

5 dicembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto