Ritorna il saggio di Margheritis su Plinio il Vecchio
Cultura e spettacoli, Scuola, Territorio

Ritorna il saggio di Margheritis su Plinio il Vecchio

La copertina del volume La copertina del volume

Mentre l’Accademia Pliniana, da poco rifondata da Massimiliano Mondelli, si impegna a rivalutare il messaggio pliniano anche in vista delle celebrazioni del 2023-2024 per il duemillesimo anniversario della nascita di Plinio il Vecchio, torna in libreria il saggio “Plinio il Vecchio” del professor di Mario Margheritis edito da Mimesis in collaborazione con la Fondation Carlo Leone et Mariena Montandon. Mario Margheritis è stato uno storico professore e preside del Liceo “Volta” di Como.  La ristampa è un contributo teso a un rinnovato interesse nei confronti dell’opera dell’autore della Naturalis Historia e alla divulgazione del suo pensiero.

Il saggio di Margheritis è la summa dello studio intenso e ininterrotto che l’autore dedicò alla figura di Plinio il Vecchio come ultima testimonianza del suo amore per la cultura greco-latina e della sua vasta conoscenza dei classici.

In questo agile ed elegante scritto, i 37 libri che formano la monumentale opera della Naturalis Historia riconquistano il posto che meritano fra i grandi testi della classicità. Margheritis, con prosa chiara e avvincente, difende Plinio dalla superficiale ma ancora diffusa accusa di essere poco più che un immaginifico compilatore seriale, presentando una personalità ricca e, secondo le parole di Italo Calvino, “animata dall’ammirazione per tutto ciò che esiste e dal rispetto per l’infinita diversità dei fenomeni”, rivelando “uno scrittore che possiede quella che sarà la principale dote della grande prosa scientifica: rendere con nitida evidenza il ragionamento più complesso traendone un senso d’armonia e di bellezza”.

Uno dei tanti meriti dell’opera di Margheritis è quello di condurre il lettore fra i vasti scritti pliniani “in cui rilucevano le idee-forza di una civiltà veramente umana: il senso religioso e lo scrupolo del dovere, il senso dello Stato e la funzione dello studio e dell’operosità pratica, il gusto del sapere e la sua necessità ed utilità, l’aiuto generoso al prossimo, l’impegno totale fino al sacrificio di sé” (dalla prefazione del professor Paolo Maggi). Emerge dallo scritto di Margheritis un ritratto di un Plinio profondamente ancorato nell’antichità, ma vivacemente umano e attuale, di preparazione vastissima, coltissimo umanista e al contempo attento indagatore degli aspetti sensibili della realtà.

“Plinio il Vecchio” è un saggio appassionato e rigoroso che, affrontando i nodi principali di una delle più significative opere della classicità, celebra l’approccio pliniano per una nuova sintesi umanistico-scientifica, così necessaria ai giorni nostri.
Attualmente non è presente sul mercato italiano alcun testo non specialistico dedicato allo studio della figura di Plinio il Vecchio e della sua Naturalis Historia.
Il saggio di circa 200mila battute, edito per la prima volta nel 1981 in serie limitata nella collana “Quaderni del Ginnasio-Liceo Statale A. Volta di Como”, è arricchito da una introduzione originale di Roncoroni, da una nota riedita di Paolo Maggi, da una prefazione originale di Massimiliano Mondelli e da una postfazione originale di Giancarlo Adornato.

11 gennaio 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto