Scontri a Gaza, mozione del Pd a Palazzo Cernezzi: «Como messaggera di pace dica no alle violenze»

Una veduta di Palazzo Cernezzi

Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como

«Come Comune gemellato con le due città di Nablus, in Palestina, e Netanya, in Israele, Como condanni ogni azione di forza o unilaterale che aggravi la situazione di tensione nel Medio Oriente». Lo chiedono, con una mozione appena depositata, Stefano Fanetti, Patrizia Lissi e Gabriele Guarisco, consiglieri comunali del Partito Democratico del capoluogo lariano.

Con loro anche Tommaso Legnani, segretario cittadino del Pd.

I tre consiglieri del Pd ricordano nella loro mozione che «il Comune di Como è una fra le prime città al mondo a essere stata insignita del titolo di Città messaggera di pace dall’Onu ed è membro di altre associazioni attive sui temi della pace, dei diritti e della cooperazione internazionale»

Fanetti, Lissi e Guarisco esprimono nel loro documento anche «dolore e solidarietà per le vittime uccise dall’esercito israeliano durante le proteste del 14 maggio 2018 lungo il confine con Israele».

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.