Insulti e minacce, di particolare virulenza, giungono sui social a vari sportivi colpevoli – agli occhi di scommettitori privi evidentemente di ogni senso etico – di aver perso un match.
È capitato anche alla tennista lariana Giada Clerici, 23enne di Albiolo, che nella sua carriera ha già vinto un torneo internazionale di doppio in Svizzera e ha raggiunto tre finali in singolo sul Mar Rosso, a Sharm.
La comasca, che è stata sconfitta lunedì nell’esordio dell’Itf di Ortisei dalla russa Alina Silich, è stata presa di mira sui social con insulti e inviti a «chiamare la polizia». Lo riferisce il sito specializzato di informazioni tennistiche www.iltenniscomasco.it.
«E dire che Giada Clerici non era nemmeno favorita nel match (rientrava dopo un mese ai box per un guaio fisico), sfidava la testa di serie numero 5, e già aveva fatto molto portandola al tie break del primo set servendo due volte per intascarsi il parziale», si legge nell’articolo.
«Ma proprio questo – prosegue il sito – non è andato giù agli scommettitori, alcuni dei quali avevano puntato sul primo set in favore dell’italiana»,
«Non è la prima volta che mi capitano questi messaggi», ha dichiarato la tennista lariana alla testata online. «Solo che questa volta sono stati davvero tanti, uno dietro l’altro».
La giovane sportiva di Albiolo ha prontamente denunciato sulla propria pagina Facebook lo spiacevole caso. Ma l’ha fatto con un sorriso, per rispondere con l’ironia a tanta cattiveria: «Per caso ieri ho perso? – è stato il suo commento – Tutti troppo gentili, grazie!!! #quantabellagente».