Un bresciano di 62 anni è stato arrestato dai carabinieri di Mariano Comense per estorsione.
Al centro della vicenda vi è una nota azienda comasca di arredamento, oggetto della richiesta di denaro da parte del bresciano.
Giovedì scorso, 8 febbraio, la titolare della ditta ha sporto denuncia ai carabinieri. L’imprenditrice ha spiegato ai militari dell’Arma di aver ricevuto una richiesta di soldi dal 62enne, che pretendeva il pagamento di mille euro.
A monte della richiesta, un retroscena piuttosto singolare: la ditta di arredamento aveva commissionato la rimozione e la successiva bonifica di rifiuti speciali a un’azienda. Una scelta evidentemente non gradita all’arrestato, che avrebbe iniziato a bersagliare la ditta comasca con minacce, furti e danneggiamenti con lo scopo di ottenere un presunto risarcimento per il mancato contratto stipulato.
Al termine di una approfondita attività d’indagine, i militari di Mariano si sono presentati nell’azienda di arredamento nel momento in cui era stata stabilita la consegna del denaro, arrestando in flagranza di reato il 62enne bresciano. L’uomo è stato poi condotto nel carcere del Bassone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*