Una maggiore concertazione nella proposta turistica di Como e del Lario con tutti gli operatori economici del settore. Compresi i cugini lecchesi protagonisti di questa strategica filiera, visto che il Lago di Como è uno e uno solo come prodotto di eccellenza e come tale va venduto. Un prodotto che sarà in vetrina, unica realtà italiana, per tre giorni a Mosca, la prossima settimana.
Di questi temi parlerà oggi nella riunione della Commissione Terza di Palazzo Cernezzi in Sala Stemmi l’assessore al Turismo, ai Grandi Eventi e al Marketing Territoriale della giunta Landriscina, Simona Rossotti.
Sarà l’occasione anche per presentare nel dettaglio – entrando nel merito di temi di attualità come la nuova cartellonistica integrata e la gestione degli info point comunali – il Dup ossia il “documento unico di programmazione” ossia la relazione previsionale e programmatica che permetterà al Comune la guida strategica ed operativa del settore.
«Intendiamo applicare concretamente – anticipa Simona Rossotti – gli indirizzi formulati dalla Regione in materia di turismo e messi in campo giovedì nel tavolo del turismo comasco che ha visto la partecipazione di tutti gli attori economici del settore. Il Pirellone ha individuato Como quale cantiere pilota di un nuovo modello di concertazione tra pubblico e privato. Da monitorare costantemente nei risultati».
Como insomma è capofila di un progetto pilota della Regione per far dialogare tutti gli attori di un territorio che va promosso come destinazione in modo unitario.
«Per questo già da tempo dialoghiamo con le associazioni di categoria come le camere di commercio e l’ente provincia – conclude Simona Rossotti – La normativa della Regione è stringente: il turismo va costruito e promosso assieme fra pubblico e privato, ognuno con i propri ambiti e con attività concrete e che portino un risultato, da monitorare poi tramite l’agenzia regionale Explora, per andare a mettere a sistema i dati con monitoraggio costante».
Lo scorso novembre Como ha accolto un team di tour operator russi. All’evento moscovita “Buongiorno Italia” in calendario dall’11 al 13 dicembre, martedì prossimo il Lario sarà presentato da una nutrita delegazione di portavoce, assessore Rossotti compresa, a 400 tour operator russi.