«Anche noi abbiamo visto gli stessi bagliori in Valle Intelvi». Il messaggio è giunto ieri al “Corriere di Como” da una coppia di coniugi. Il riferimento è all’articolo uscito mercoledì scorso sul nostro giornale, in cui parlava di un avvistamento di quello che poteva essere un Ufo nel cielo di Guanzate.
Tre luci intermittenti, di forma sferica, che cambiavano luce dal bianco al rosso e mutavano repentinamente direzione, attraverso i cieli di Guanzate e nei cieli dell’Olgiatese. La coppia, al pari del lettore che ha fatto la prima segnalazione, ha pure scattato qualche immagine relativa al’avvistamento.
Ovvio che quanto emerso abbia suscitato l’attenzione di chi abitualmente si occupa di Ufo, a partire da Corrado Guarisco, responsabile per Como e Lecco del Centro italiano studi ufologici.
«Logicamente in queste situazioni non possiamo rimanere indifferenti – afferma Guarisco – ed è nostra intenzione approfondire rispetto a questo episodio».
Segnalazioni di quelli che potrebbero essere Ufo, dunque. Ma allo stesso tempo Guarisco mette in guardia, in generale e non nel caso specifico, rispetto a elementi che potrebbero essere confusi con oggetti volanti non identificati.
«Siamo tenuti a vagliare ogni segnalazione – spiega Guarisco – e molto spesso capita che qualcuno segnali di aver visto Ufo, quando invece non è così».
E anche le mode influenzano quelle che possono essere “bufale”. «Fino a qualche anno fa – afferma ancora – molte discoteche utilizzavano potenti fari per illuminare il cielo. A volte si vedeva un riflesso nelle nuvole senza il fascio che partiva dal basso. E così la gente pensava di avere a che fare con un Ufo».
«Oggi, invece – aggiunge – vengono spesso utilizzate le lanterne cinesi, che sono come piccole mongolfiere. Capita che facciano movimenti strani e confondono chi le osserva dal basso».
Altre situazioni che possono generale equivoci: «Satelliti e aeroplani che viaggiano con particolari traiettorie – conclude Guarisco – Oppure, per citare un fenomeno naturale, anche la caduta di un bolide (una stella cadente ndr), con la sua frammentazione, spesso viene a noi segnalata come un Ufo».
M.Mos.

Ufo, nuovo avvistamento nei cieli di Guanzate