Un uomo, i suoi cani e un frisbee. Nel disc dog il campione è comasco

alt

La disciplina ha avuto origine negli Usa nei lontani anni ’70
Nel 2013 Adrian Stoica ha vinto tre medaglie europee

Adrian, di Carugo, ha 34 anni e in questo 2013 ha conquistato due titoli europei. Con lui sono saliti sul podio Rory e Tinker Bell. Che sono due cani. Perché Adrian Stoica è un campione di “disc dog”, una disciplina sportiva nata negli Stati Uniti nei lontani anni ’70, che prevede l’interazione tra l’uomo e i cani.
Peraltro la terra lariana in passato aveva già avuto una campionessa mondiale legata al mondo cinofilo: Graziella Beltrame si era infatti imposta nello sleddog, ossia le

corse con i cani nordici da slitta.
Giusto, però, specificare che il “disc dog” è un’altra cosa: in questo sport le gare prevedono il lancio del frisbee con il cane che lo raccoglie al volo e lo riporta al padrone. Una giuria di quattro persone valuta vari fattori: l’atleticità, il numero di lanci (le gare sono a tempo), la spettacolarità e soprattutto la sicurezza. «Per esempio il frisbee non deve essere lanciato troppo in alto – spiega Adrian – per evitare che il cane, saltando, possa farsi male alle zampe».
Come detto, Stoica quest’anno ha vinto un paio di titoli europei: a maggio, a Budapest, in due categorie con Rory, un border collie di 5 anni mezzo e con Tinker Bell, un jack russel. In quel caso la gara continentale faceva parte del circuito della Federazione Skyhoundz.
Pochi giorni fa, a Molveno, nel campionato continentale del circuito Awi, inserito nel “Tonus disc dog tour” (la gara trentina era l’ultima tappa di questa manifestazione) Stoica, con Rory, ha portato a casa la medaglia d’argento europea. «Ha vinto uno spagnolo – spiega – Avevamo lo stesso punteggio, ma lui aveva effettuato un lancio in più e per regolamento è stato classificato prima di me». Adrian Stoica ha prima di tutto «un grande amore per i cani» e per preparare al meglio le gare si allena nella vicina Svizzera, al Centro cinofilo Mulino Prudenza di Novazzano. Oltre ai citati Rory e Tinker Bell, è proprietario anche di un altro border collie, Jay.
«Voglio specificare che partecipare alle gare di disc dog deve essere prima di tutto un divertimento – spiega – e non deve essere un fattore di stress per i cani. Sicuramente posso dire che ci divertiamo molto». Adrian ha cominciato nel gennaio del 2011 a partecipare a queste competizioni. «Ho girato molto, soprattutto nei Paesi europei dove questa disciplina è diffusa – spiega – Ricordo belle trasferte in Germania, Francia, Ungheria e Svizzera». E quasi sempre è salito sul podio.
Ma il suo sogno, dopo aver vinto una serie di medaglie europee, sarebbe partecipare ai Mondiali: «Sicuramente – conclude Adrian Stoica – Mi piacerebbe davvero, ma il problema è che le gare iridate si disputano soltanto negli Stati Uniti e il viaggio, per me e per i cani, è troppo costoso. Ma, prima o poi, spero comunque di poter raggiungere questo obiettivo per confrontarmi con i più forti attori di questo sport».

Massimo Moscardi

Nella foto:
A destra, Adrian Stoica, 34enne di Carugo, al recente “Tonus disc dog tour” di Molveno, in cui ha vinto l’argento europeo. Sotto, con uno dei suoi tre cani al Centro cinofilo Mulino Prudenza di Novazzano, dove si allena

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.