Varese-Cantù. Tre denunciati dopo gli scontri

Basket maschile
Tre tifosi della Pallacanestro Cantù (tra cui un giovane di Meda) sono stati denunciati dalla Digos di Varese per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un 20enne, un 23enne e un 25enne presenti sugli spalti del palazzetto di Varese in occasione del derby con la Cimberio vinto dalla squadra di casa. Il 29 ottobre 2012, al termine del match, stando alla ricostruzione della Digos di Varese, i tifosi canturini cercarono di venire a contatto con i supporter di casa colpendo con calci

e pugni il divisorio di plexiglass. Struttura che cedette permettendo così ai tifosi brianzoli di accedere al settore dei tifosi di Varese. Le forze dell’ordine intervennero per tenere divise le tifoserie, ma un agente – nella confusione che ne seguì – rimase ferito ad una mano. Le indagini che seguirono i tafferugli, compiute utilizzando le immagini del circuito di videosorveglianza del palazzetto, hanno poi permesso di individuare i tre principali responsabili dell’accaduto che sono ora stati denunciati. Nei loro confronti verrà emesso anche il Daspo, ovvero il divieto di partecipare alle manifestazioni sportive.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.