Vigili arrestati a Fenegrò: di fronte al giudice scelgono il silenzio
Cronaca

Vigili arrestati a Fenegrò: di fronte al giudice scelgono il silenzio

I vigili avrebbero dovuto multare i clienti delle prostitute I vigili avrebbero dovuto multare i clienti delle prostitute

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere di fronte al giudice, i due agenti della polizia locale arrestati fuori da un bar di Fenegrò – mentre erano in servizio – con l’accusa di concussione. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri chiedevano soldi ai clienti delle prostitute in cambio del ritiro del verbale.

Nell’interrogatorio che era in programma ieri di fronte al gip di Como, i due agenti hanno preferito non rispondere alle domande rinviando ai prossimi giorni la possibilità di raccontare la loro versione dei fatti.

Secondo la tesi della procura di Como e dei carabinieri che hanno eseguito le indagini, chiedevano soldi ai clienti delle prostitute in sosta nelle piazzole in cambio della cancellazione della multa che – secondo l’ordinanza in vigore nel territorio di competenza – avrebbero dovuto elevare.

10 febbraio 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto