© Foto Antonio Nassa

«La mia vittoria più bella del 2017? Quella ottenuta al Giro di Lombardia». Vincenzo Nibali – intervistato da GazzettaTv alla festa degli Oscar di TuttoBici – ha dato la sua personale medaglia d’oro alla affermazione ottenuta sul lungolago di Como lo scorso 7 ottobre. Per lui un bis, dopo il successo del 2015 nella “classica delle foglie morte”, sempre in piazza Cavour.
«Ho avuto diverse soddisfazioni in questo 2017 – ha aggiunto il corridore siciliano – ma se devo fare una scelta, propendo per il “Lombardia”. Sono arrivato in solitaria in un anno in cui difficilmente sono arrivato da solo per poter alzare le mani al cielo».

E infatti gli ultimi metri di Vincenzo Nibali sul lungolago di Como sono stati da brivido, con un boato che lo ha accompagnato fino al traguardo.
Una gioia proseguita anche dopo la premiazione, con tanti tifosi che lo hanno festeggiato nel tragitto da piazza Cavour alla sala stampa a Palazzo Terragni e che poi l’hanno atteso all’uscita per un complimento, un autografo o un selfie (i filmati, che hanno avuto migliaia di visualizzazioni, sono ancora on-line sulla pagina Facebook del “Corriere di Como”).

«È stata una giornata spettacolare quella del Giro di Lombardia – ha confermato Nibali a GazzettaTv – Mi sono gustato l’arrivo, la vittoria e l’abbraccio dei fan e di tutti gli amanti del ciclismo».
Un Vincenzo Nibali che peraltro sulle strade del Lario è di casa, visto che spesso si allena sulle montagne comasche, in particolare in Valle Intelvi. Tra le sue foto pubblicate su Instagram, quella sul ponte di Erbonne, che fa da confine tra l’Italia e la Svizzera (il corridore vive infatti in Canton Ticino).

E, a proposito di Giro di Lombardia, questa è una fase di valutazione da parte degli organizzatori di Rcs Sport rispetto alle sedi di partenza e di arrivo dello scorso anno. Gli organizzatori locali comaschi hanno ribadito la loro disponibilità ad ospitare l’evento, che negli ultimi anni ha avuto partenza e arrivo alternati fra la nostra città è Bergamo. Non mancano, però, altre località che hanno dato la loro disponibilità, fra cui Monza, con l’autodromo che ha peraltro già ospitato la partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia 2017.