Canottaggio sedile fisso, comaschi alle premiazioni

Marco Milesi (Aldo Meda Cima)

La disciplina, inutile negarlo, è di nicchia. Ma allo stesso ha il Lario, oltre che la Liguria, come suo punto di riferimento. Non è quindi un caso che vi siano molti comaschi convocati domenica alla festa annuale della Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso.
L’appuntamento è fissato dalle 10.30 al Centro Congressi di Acqui Terme. A fare gli onori di casa ci sarà il Porlezzese Narcisio Gobbi, da anni numero uno della federazione nazionale.
In apertura, dopo i saluti delle autorità, ci sarà la presentazione di un calendario 2015 ricco di appuntamenti nazionali e internazionali. Spiccano i tre Campionati Italiani per Jole Lariane ed Elba (Corgeno di Vergiate, 5 e 6 settembre), Gozzi (Genova Pra’, 19 e 20 settembre) e Voga in Piedi (Garda, 26-27 settembre), assieme alle due tappe di Coppa Europa a Savona e Reno di Leggiuno.
Il presidente federale Narcisio Gobbi, insieme al consiglio nazionale, procederà poi alla consegna dei riconoscimenti per i risultati ottenuti nel corso dell’ultima stagione. E, come da tradizione, saranno molti i comaschi in prima fila.
Per Dario Botta (Canottieri Osteno) ci sarà l’Onda di Bronzo per aver raggiunto il traguardo dei dieci titoli nazionali.
Dei 100 scudetti assegnati agli atleti campioni d’Italia nel 2014, sette andranno alla Tremezzina, sei all’Urania, quattro a Osteno, due all’Unione sportiva Carate e alla Canottieri Stella di Laglio.
Nelle classifiche nazionali, tra i Ragazzi, si registra l’affermazione di Marco Milesi (Aldo Meda Cima) nel Trofeo Renzo Mezzanotte.
Tra i Cadetti Simone Migliore (Osteno) conquista il Trofeo Marco Mazzocchi davanti a Luca Santaterra (Renese) e al compagno di squadra Erik Raineri.
Chiara Bino Guadalupe (Arolo) è la leader delle Cadette dove sul podio salgono anche Chiara Pertusini e Giada Castelnuovo (entrambe portacolori del Falco Rupe Nesso).
L’allievo Gabriele Tundo (Aldo Meda Cima) gioisce per il successo nel Trofeo Eros De Taddeo davanti al compagno di imbarcazione Giovanni Borgonovo.
Sarà il presidente del Club Sportivo Urania Guido Dioguardi ad alzare il Trofeo Alfredo Biondi, quale vincitore della classifica nazionale per società davanti ad Arolo e Germignaga. Urania prima anche nell’Elba e nel Gozzo mentre nella graduatoria delle Jole festeggia l’Arolo davanti a Germignaga e Falco Rupe Nesso.
La Coppa Italia Vip sarà consegnata alla Scuola del Remo di Garda e, per Jole Lariane, Elba e Gozzi, al Comitato Provinciale di Varese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.