Lariofiere: apre i battenti la Mostra dell’Artigianato 2016

Il centro espositivo Lariofiere a Erba

Il saper fare, cioè plasmare la materia per dar vita a manufatti utili e capaci di durare nel tempo, caratterizza l’identità del territorio lariano.
Sarà un tributo a questo Dna l’edizione 2016 della “Mostra dell’Artigianato”, a Lariofiere di Erba in viale Resegone da domani fino al 6 novembre prossimo (ingresso 4/2 euro).
La kermesse, frutto della storica collaborazione fra l’ente erbese Lariofiere e le associazioni Confartigianato Imprese Como e Lecco e sostenuta dalla Camere di Commercio di Como e di Lecco, è alla edizione numero 43.
“Il fare con cura” è il tema di quest’anno. In questo senso la mostra diventa espressione di un settore che ha nella produzione su misura, nell’impiego dei migliori materiali, nella conoscenza delle tecnologie a servizio della creatività, nella passione per il lavoro quotidiano i suoi elementi distintivi.
Una polifonia di competenze, saperi e anche di materiali. Per rappresentarla appieno il percorso della mostra è organizzato per aree tematiche, ciascuna dedicata a uno specifico comparto. Si parte con l’arredamento, da sempre fra i punti di forza della mostra, che fa leva sulle eccellenze del settore legno brianzolo erede di una tradizione antica che trova nella produzione artigianale di mobili e complementi una delle sue massime espressioni.
Una seconda area celebra la moda, l’oggettistica e il settore del regalo: con l’ avvicinarsi delle festività di dicembre, un settore commercialmente molto strategico e apprezzato di conseguenza dal pubblico.
Inoltre viene riconfermata, a grande richiesta, l’area benessere: la cura della persona è un comparto merceologico sempre più in attivo nel Paese e a Lariofiere questo settore sarà animato da professionisti che offriranno trattamenti e consulenza personalizzata gratuita e le migliori produzioni artigianali in ambito cosmesi, preparati alimentari, attrezzature e strumenti per lo sport, prodotti di erboristeria e di medicina naturale.
Altro punto forte della mostra è il comparto alimentare, con la filiera dei sapori del patrimonio enogastronomico italiano che spesso vede al centro il lavoro di tanti artigiani e tante piccole imprese che operano in ristrette nicchie di eccellenza. A Lariofiere il percorso attraversa idealmente tutta la penisola e racconta i sapori più caratteristici e l’estrema varietà dei prodotti tradizionali di ogni regione d’Italia.
Il via ufficiale alla manifestazione sarà dato domani alle 10 alla presenza del presidente nazionale di Confartigianato, Giorgio Merletti. Fra gli eventi di punta, la sfilata di moda di lunedì 31 ottobre, con capi e accessori rigorosamente made in Lario.

Articoli correlati