Pietro Ruta e il sogno olimpico realizzato: festa alla Canottieri Menaggio

Una festa tra amici, con il doveroso tributo a un campione dello sport comasco che ha realizzato il suo sogno: partecipare alle Olimpiadi. Pietro Ruta, azzurro di canottaggio (quarto a Rio con il “quattro senza pesi leggeri”) è stato il protagonista della cena sociale della Canottieri Menaggio. Un presenza non casuale la sua, visto che Ruta è cresciuto ed è stato lanciato ad alti livelli proprio dalla società del presidente Edo Angelo Galli.
Ora portacolori della Polizia di Stato, Ruta, prima di ricevere gli applausi dei suoi amici e tifosi di Menaggio, qualche settimana fa in piazza Cavour è stato protagonista alla partenza del Rally Aci Como: grande appassionato di motori, Pietro, ospite dell’organizzazione, alla partenza ha sbandierato la bandiera tricolore ad ogni equipaggio che scendeva dalla pedana.
Ora non gli dispiacerebbe, compatibilmente con gli impegni agonisti e gli allenamenti, salire su una vettura da corsa, in un test o in qualche gara come il Monza Rally Show.
A Menaggio, oltre agli atleti, dirigenti e tecnici della locale società, alla cena sociale Ruta ha ricevuto i complimenti del sindaco Maurizio Spaggiari e dell’assessore allo Sport Fabrizio Cerereghini, oltre che quelli dei rappresentanti delle istituzioni sportive. Al suo fianco c’erano gli atleti della squadra che conta una trentina di giovani nel suo organico, quindici ragazzi della categoria “Adaptive” – un’opera portata avanti con la collaborazione della Cooperativa Azalea e di Diego Pangher – e venti Master.
Pietro Ruta, dunque, come atleta di spicco, ma non vanno dimenticati altri portacolori della Canottieri Menaggio che in un passato più o meno recenti si sono distinti come Stefano e Danilo Fraquelli, Carlo Mondelli, Bruno Cremona, Lorenzo Fontana, Andrea Bonesi, Simone Molteni e Alessio Guaita.
Nell’occasione Fabrizio Quaglino, presidente del Centro remiero di Eupilio, ha ricordato un importante appuntamento per il remo nazionale che sarà ospitato proprio nella struttura sul Lago di Pusiano: il Festival dei giovani si svolgerà nel Comasco nel mese di luglio 2017.
Una manifestazione che porterà sul territorio almeno 5mila persone – tra atleti, tecnici e accompagnatori – e che darà un bell’impulso anche all’economia della zona.

Massimo Moscardi

Articoli correlati