Basket: buona la “prima”. Recalcati guida Cantù al successo contro Reggio Emilia
Sport

Basket: buona la “prima”. Recalcati guida Cantù al successo contro Reggio Emilia

Il capitano canturino Craig Callahan

Buona la prima: nel tripudio del PalaDesio la Pallacanestro Mia Cantù conquista il successo nella difficile gara contro Reggio Emilia e fa un passo di fondamentale per la salvezza. E alla fine è stata festa per tutti ma soprattutto – e non potrebbe essere altrimenti – per Carlo Recalcati, che è tornato sulla panchina della squadra brianzola a 27 anni di distanza. Soddisfazione anche per il presidente Irina Gerasimenko, che dopo aver ricevuto l’applauso e un coro dei tifosi ha preferito defilarsi, dopo aver visto, come da tradizione, la partita a fianco del prefetto di Como, Bruno Corda.

Reggio Emilia, come da pronostico, si è rivelato un avversario tosto, ma la Mia nel terzo tempo – quello che finora aveva dato tanti problemi – ha messo la freccia e ha consolidato il margine di vantaggio che ha poi portato fino alla sirena conclusiva, con il tabellone che segnava 98-83 a favore dei brianzoli.

Un’azione dell’ex Pietro Amadori

Una Pallacanestro Cantù in cui giocatori che finora erano stati comprimari hanno rialzato la testa e in cui si è visto un differente spirito di gruppo. La mano di Recalcati, insomma, si è già vista. E lo stesso allenatore ha ammesso di aver vissuto la vigilia in maniera tutt’altro che serena. “Ero più teso in questa occasione rispetto alla finale delle Olimpiadi di Atene” ha ammesso in sala stampa il coach della Mia.  “Questa è la mia squadra, la mia città: le emozioni erano tantissime, c’era un subbuglio di pensieri” ha aggiunto.

Il nuovo coach con i suoi giocatori

“I giocatori sono stati bravi – ha spiegato ancora Recalcati – E’  arrivato un nuovo tecnico all’improvviso e gli hanno creduto. Dopo  questa partita il cammino è più facile perché il loro lavoro è stato premiato. Mercoledì, al ritorno in palestra,  partiranno con la sensazione di aver ricevuto input, di averci creduto e di aver fatto bene. E in questa occasione voglio ringraziare Kiril Bolshakov: nulla arriva all’improvviso e questa vittoria è anche figlia del suo lavoro. Un pensiero importante va anche al vice Marco Sodini:  se non ci fosse stato lui, non saremmo stati così pronti a vincere la partita. Mi ha spiegato i giocatori e me li ha fatti conoscere al meglio”.

I risultati delle  gare della ventunesima giornata. Cantù-Reggio Emilia 98-83; Sassari-Pistoia 81-75; Trento-Caserta 76-66; Capo d’Orlando-Brescia 71-67; Brindisi-Cremona 94-82; Avellino-Varese 75-82; Venezia-Pesaro 85-61; Milano-Torino 81-74

Classifica: Milano 36 punti; Avellino e Venezia 26; Sassari, Capo d’Orlando, Trento 24; Pistoia, Brescia, Torino, Brindisi 20; Caserta 18; Cantù 16; Pesaro, Varese 14; Cremona 12

Domenica prossima per la Mia Cantù impegno in trasferta. La squadra di coach Recalcati sarà impegnata sul campo di Caserta

La festa finale della squadra brianzola

7 Marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto