Travolto e ucciso dal trattore: chiesto il giudizio per il fratello

Il punto dell'incidente a Carimate Il punto dell’incidente a Carimate

La procura di Como ha chiuso le indagini e chiesto al giudice il decreto che dispone il rinvio a giudizio per il fratello di Enrico Cappellini, 54 anni, residente a Carugo e titolare di una storica azienda florovivaistica di Carimate morto per un incidente sul lavoro il 7 dicembre 2016.

Un dramma familiare che si consumò in un attimo: i due fratelli stavano parlando, uno a piedi l’altro seduto su un trattorino con cui stava movimentando della terra. Innestata la retromarcia, l’indagato non si accorse che il congiunto si trovava alle sue spalle investendolo e uccidendolo.

Fu proprio il fratello il primo a tentare un disperato intervento. Inutile si rivelò ogni soccorso con la richiesta, da parte del 118, dell’elicottero per il trasporto d’urgenza in ospedale.

I carabinieri e gli operatori dell’Ats Insubria, chiamati nel vivaio, effettuarono poi i rilievi e sono confluiti nel fascicolo di indagine per omicidio colposo per cui ora la procura di Como ha chiesto il rinvio a giudizio. Si attende la fissazione dell’udienza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.