50 persone intossicate dal cibo, chiuso locale nell’Aretino

A Sansepolcro

(ANSA) – SANSEPOLCRO (AREZZO), 19 FEB – Cinquanta persone sono state colpite da una sospetta tossinfezione dopo avere consumato del cibo d’asporto prelevato in un ristorante di cucina orientale nel comune di Sansepolcro (Arezzo). Il locale è stato chiuso e i titolari, tre cittadini cinesi residenti tra Toscana, Umbria e Lombardia, sono stati denunciati dai carabinieri per lesioni personali aggravate. I militari hanno svolto le indagini, coadiuvati dal dipartimento di prevenzione di sicurezza alimentare della Asl. I pasti finiti sotto osservazione sarebbero tutti riferibili a cibi a base di pesce consumati nella giornata di sabato 13 febbraio. E’ ancora in fase di definizione quale sia effettivamente l’alimento che avrebbe causato i malori. I carabinieri hanno proceduto inoltre a mettere insieme i numerosi certificati medici dei clienti del locale che si sono recati presso gli ospedali di Sansepolcro, Città di Castello e Arezzo con sintomi da intossicazione. Decine le denunce presentate da chi è rimasto intossicato. L’attività si è conclusa stamani quando i militari, insieme ai tecnici Asl, hanno apposto i sigilli al ristorante sospendendo temporaneamente l’attività. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.