A Brera chef in pentola con Salvatore

altIniziative
Torna all’Accademia di Belle Arti di Brera l’iniziativa “Trattoria da Salvatore”, il progetto coordinato dal pittore lariano Nicola Salvatore, docente da oltre un decennio nel prestigioso istituto di via Brera 28 a Milano. Quest’anno il progetto didattico che dal 1995 vuole unire cultura e cucina ha un titolo provocatorio, “In q? alla pentola. Il cuoco che non c’è”. Con l’aiuto di vari ospiti – artisti e critici – il corso vedrà gli allievi realizzare delle opere attorno alle immagini

degli chef più noti e riconosciuti oggi in Italia: ritratti dipinti-applicati sul fondo esterno di molteplici pentole. Il culmine di questo progetto, dal titolo volutamente ironico, sarà una mostra, prevista nella tarda primavera 2013 presso l’ex Chiesa di San Carpoforo a Milano. Un’operazione artistica che nell’epoca in cui impazzano le trasmissioni di cucina in tv ed è al culmine la notorietà di molti chef stellati intende riflettere sul senso profondo della creatività, negli atelier d’arte come in cucina. Tra i partecipanti all’iniziativa ci sarà Ettore Bocchia, executive chef del Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio ed autore del “Manifesto della Cucina Molecolare Italiana”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.