«A Crema con l’atteggiamento di Monza». Azzurri carichi per la sfida con la Pergolettese

Monza-Como 11 foto Buzzi

«Un punto che vale tanto e che premia il lavoro che abbiamo fatto. Ma ora bisogna dare continuità, fin dalla partita di domani in trasferta con la Pergolettese». Parole di Luca Zanotti, portiere del Como, all’indomani della partita pareggiata dagli azzurri sul campo della capolista Monza. I lariani hanno tenuto testa e messo in difficoltà la corazzata del girone A di serie C, la formazione che guida la classifica con dieci punti di vantaggio sul Pontedera e che è destinata a conquistare la promozione in serie B.
L’ex attaccante Andriy Shevchenko, in tribuna con i dirigenti brianzoli Adriano Galliani e Paolo Berlusconi, ha assistito ad una autorevole prestazione degli uomini di mister Marco Banchini, che sono andati avanti nella prima parte con Francesco Marano e che poi sono stati raggiunti all’inizio del secondo tempo da un gol di Gabriel Paletta.
Dopo le sfide di domenica il Como rimane al decimo posto, a 27 punti, raggiunto da Pro Patria, Arezzo e Juventus Under 23.
«Il Como ha giocato alla pari con la squadra più forte del campionato – sostiene ancora Luca Zanotti – e questo è il dato più rilevante della partita dello stadio Brianteo. Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo posti e sicuramente la soddisfazione è stata molta».
Ma non c’è stato troppo tempo per festeggiare: domani alle 18.30 gli azzurri saranno infatti impegnati sul terreno della Pergolettese. La formazione di Crema è terzultima alla pari con il Gozzano ed è reduce dal pesante 0-3 interno con la Pro Patria. «Un risultato che non deve ingannare – spiega ancora Zanotti – perché la Pergolettese è sì una squadra che è partita male, ma che allo stesso tempo è cresciuta e ha rialzato la testa nella seconda parte del girone di andata. Sicuramente sarà ben differente rispetto al match di andata. Da parte nostra servirà lo stesso atteggiamento messo in campo a Monza: il Como non dovrà perdere la sua fisionomia e i suoi principi: aggressività, concentrazione, determinazione e concretezza».
Luca Zanotti nelle ultime uscite ha sostituito il portiere titolare Davide Facchin. Ma Marco Banchini ha già chiarito che le gerarchie sono definite e che Facchin è il numero 1. «La cosa che più conta è farsi trovare pronti quando si viene chiamati in causa – conclude l’estremo difensore – Ho sempre lavorato con questo obiettivo e andrò avanti così per il resto della stagione».
Lo scorso 25 agosto all’esordio in campionato il Como si impose per 2-0 contro la Pergolettese con le reti di Simone Andrea Ganz e di Alessandro Gabrielloni.
La gara di domani è valida per il primo turno di ritorno ed è il recupero del match che doveva andare in scena prima di Natale.
Una giornata che fu bloccata per lo sciopero della Lega Pro, che voleva chiedere l’attenzione delle istituzioni, e in particolare del Governo, sul problema della defiscalizzazione per i club.
A dirigere l’incontro tra Pergolettese e Como sarà Federico Fontani di Siena, coadiuvato da Edoardo Federico Cleopazzo di Lecce e Simone Piazzini di Prato.
Foto Buzzi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.