Cronaca

A Erba Spagnuolo prova a rincorrere la Tili

Nella città brianzola
Il sindaco uscente ha sperato fino all’ultimo di passare al primo turno
Il sindaco di Erba uscente, Marcella Tili e lo sfidante Michele Spagnuolo si presenteranno con ogni probabilità al ballottaggio con squadre invariate rispetto al primo turno. Al momento, sembra difficile ipotizzare apparentamenti ufficial.
Superato l’iniziale rammarico per la mancata vittoria al primo turno, Marcella Tili (appoggiata da Pdl 34,03%, liste civiche “Il Buonsenso” 6,62% e “Noi di Erba” 4,02% oltre all’Udc 1,66%), forte del 46,54% dei consensi si dice serena in vista
della sfida finale e prende tempo per valutare l’ipotesi di eventuali accordi con la Lega Nord o con il Polo Civico di Centro dell’ex sindaco Filippo Pozzoli.
«Abbiamo ottenuto un risultato eccezionale, eguagliando i consensi di cinque anni fa anche se senza la Lega – dice il primo cittadino uscente – Inizialmente c’è stata una minima delusione perché abbiamo perso la possibilità di passare al primo turno per una manciata di voti, ma poi la soddisfazione ha preso nettamente il sopravvento».
«Ringraziamo i cittadini per il sostegno – aggiunge – Hanno capito il lavoro fatto e di questo siamo loro grati».
«Il sostegno dei cittadini ci spinge ad andare avanti con ancora maggiore convinzione – aggiunge la Tili – In vista del ballottaggio siamo sereni e convinti che la città ci riconfermerà l’appoggio e la fiducia. Invito anche gli elettori della Lega e di Pozzoli, nell’interesse del programma che stiamo portando avanti a scegliere la continuità. I cittadini decideranno in piena autonomia naturalmente. Per quanto riguarda eventuali accordi formali, nei prossimi giorni ci riuniremo e valuteremo se ci siano le condizioni».
Filippo Pozzoli, ex sindaco di Erba, non nasconde l’amarezza per il risultato del suo gruppo, fermo al 5,51% dei voti. «Sono un po’ deluso, ma in democrazia tutto può succedere – dice – Mi aspettavo un consenso un po’ più alto, almeno come verifica della bontà della nostra proposta. Abbiamo pagato l’astensionismo». «Non so cosa faremo in vista del ballottaggio, sarà una valutazione di gruppo – aggiunge Pozzoli – Non prenderemo l’iniziativa. Se qualcuno dovesse venire a cercarci e farci una proposta la valuteremo per verificare se sia in linea con il nostro programma. Diversamente siamo pronti anche a stare all’opposizione, non sarebbe certo un problema. Nei prossimi giorni faremo le necessarie riflessioni».
Nessuna ipotesi di alleanze formali intanto neppure per Michele Spagnuolo – candidato sindaco di Pd, Italia dei Valori, La Sinistra ed Erba Civica – che subito dopo il voto ha dichiarato di puntare innanzitutto sugli astenuti. E se la Lega Nord è esclusa dai giochi in vista del ballottaggio, il Carroccio può consolarsi con il candidato che ha raccolto il maggior numero di preferenze personali.
Il record va infatti al presidente del consiglio comunale uscente, Eugenio Zoffili, coordinatore dei Giovani padani della Lombardia, che ha raccolto 216 voti.
Sul secondo gradino di questo particolare podio compare Claudio Ghislanzoni, Pdl, con 201 preferenze. Medaglia di bronzo alla candidata della lista Erba Civica Giovanna Marelli, che ha ottenuto 174 preferenze.
Per quanto riguarda il Pdl, partito di maggioranza relativa con il 34,03% dei voti – in netta controtendenza con il crollo vertiginoso del Popolo della Libertà su scala nazionale – da segnalare il lavoro di ciascun candidato della lista. Dei sedici in corsa per un posto in consiglio comunale, infatti, tutti hanno superato quota 30 preferenze personali e ben sette hanno raccolto oltre 100 voti. Un dato che ha indubbiamente contribuito al risultato generale del partito. Impietoso a questo proposito il confronto con la lista del Carroccio, con tre soli candidati che hanno raggiunto quota 30 preferenze. Nel Pd, secondo partito con il 19,84% dei consensi, sono stati 8 gli aspiranti consiglieri capaci di catalizzare almeno 30 voti personali.

Anna Campaniello

Nella foto:
Marcella Tili, candidata di Pdl, Udc e due liste civiche
9 Mag 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto