A Medicina controlli e domande su social

posto di blocco carabinieri

(ANSA) – BOLOGNA, 17 MAR – Secondo giorno di ‘isolamento’ per i residenti della frazione di Ganzanigo e del Comune di Medicina, nel Bolognese, dopo la decisione presa dall’amministrazione, dalla Regione Emilia-Romagna e dal Governo di evitare ogni spostamento e ‘chiudere la zona’ per la crescita dei contagi da coronavirus. Le forze dell’ordine, giorno e notte, presidiano gli accessi alla città e i residenti sono tenuti al massimo rispetto delle regole. Le finestra per comunicare sono i social e i gruppi su Facebook dedicati alla comunità medicinese. Le domande più frequenti tra i cittadini sono quelle legate ai servizi, tutti ormai a domicilio, e alla cura degli animali. Diversi agricoltori hanno riferito ai compaesani di essersi rivolti al Comune per sapere se vi sono deroghe per chi deve occuparsi del bestiame nelle stalle, in alcuni casi lontane dalle abitazioni. Richieste analoghe sono state fatte dagli agricoltori che, per ovviare alla siccità, hanno necessità di irrigare i campi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.